10.8 C
Rome
mercoledì 14 Aprile 2021
SportCalcioSanchez & Lukaku ci sono: Parma-Inter 1-2, il Pagellone di Lobanovsky

Sanchez & Lukaku ci sono: Parma-Inter 1-2, il Pagellone di Lobanovsky

Una doppietta del ritrovato Sanchez permette ai nerazzurri di allungare in vetta, portandosi a +6 sul Milan. Buona prova del Parma che nel finale, dopo il gol di Hernani, costringe la capolista a qualche patimento. Parma-Inter 1-2, il Pagellone del colonnello Lobanovsky.

Il colonnello Valerij Lobanovs'ky
Il colonnello Valerij Lobanovs’ky

Parma-Inter 1-2, il Pagellone

Parma-Inter 1-2 (Sanchez 54′ e 62′, Hernani 71′)

Sepe 6.5 sfodera una prestazione che non si vedeva da tempo. È reattivo e presente. Sulle reti interiste è incolpevole.

Bani 5.5 ha la reattività da torneo Endas e cerca in tutti i modi di stare francobollato a Lukaku. Riesce parzialmente a limitare i danni.

Valenti 7 ottimo primo tempo quando riesce a contenere Lukaku. Nella ripresa un po’ la sfortuna un po’ la forza degli avversari e i suoi piani per la serata saltano.

Osorio 5.5 un venezuelano che gioca a calcio doveva essere scarsissimo a Baseball. In realtà è scarso anche a calcio. Prestazione in continuo affanno.

Gagliolo 5.5 fa molta fatica a contenere Hakimi quando parte palla al piede. Si arrangia come può ricorrendo anche al fallo. Senza cattiveria. Per disperazione.

Hernani 6.5 bravo nel limitare Eriksen e nel disegnare trame interessanti. Goal molto bello e diventa capocannoniere della squadra. Per dire come sono messi gli attaccanti.

Brugman 5.5 cerca di contenere Brozovic senza riuscirci particolarmente bene.

Kurtic 6.5 ha l’occasione del vantaggio nel primo tempo. Angola poco ed Handanovic gli dice no. Cerca di limitare Barella.

Kucka 6 fa la punta ed il centrocampista. Ci mette il fisico e si fa anche valere. La sua è una partita di grande sacrificio che gli toglie lucidità.

Karamoh 5.5 probabilmente il ragazzo ha anche i numeri ma li mette in mostra giusto per un paio di minuti. E non tutte le partite.

Man 6 esordio per il rumeno che ci mette voglia e grinta finché un infortunio non lo costringe ad uscire.

Mihaila dal 46′ 5 poco lucido. Confuso. Si muove senza logica.

Pezzella dal 66′ 6.5 entra e costruisce l’assist per il goal del Parma.

Busi dal 66′ 6 prova a spingere sulla destra. Generoso.

Inglese dal 66′ 6 torna dopo una lunga assenza e non combina molto.

Pellè dall’85’ s.v. di questo passo sarà pronto a fine maggio.

D’Aversa 6.5

Se il Parma giocasse sempre con questo impegno e voglia non sarebbe dove si trova in classifica. Resta da vedere se ieri era un fuoco di paglia oppure un cambio di passo della squadra.

A tutto Sanchez Parma-Inter 1-2, il Pagellone di Lobanovsky

Internazionale

Handanovic 6.5 nel primo tempo è reattivo sul colpo di testa di Kurtic. Sulla rete subita il pallone arriva al volo e ben colpito e Samir può ben poco. Il resto ordinaria amministrazione.

Skriniar 6.5 nel primo tempo è spesso in territorio nemico e controlla bene Karamoh. Nel secondo arretra il baricentro e di testa le prende tutte lui.

De Vrij 6.5 mai in ansia fa valere fisico ed esperienza. Neppure l’ingresso di Pellè lo scompone più di tanto. Insuperabile.

Bastoni 7 il migliore dei tre difensori. Lancia più volte Perisic ed è sempre concentratissimo nel fermare le ostilità avversarie.

Hakimi 6.5 bravo nelle incursioni, un po’ meno nella qualità dei cross. Sulla rete gialloblu è un po’ disorientato ma si fa perdonare per lo spirito di sacrificio. Non molla un centimetro per riconquistare la palla e disturbare l’avversario

Barella 6.5 bravissimo nel controllare gli avversari senza fare falli pericolosi e prendere il classico giallo. Probabilmente meriterebbe un po’ di riposo. È meno brillante del solito.

Brozovic 7 sempre presente nel vivo del gioco si prende responsabilità per contenere gli avversari e far ripartire l’azione. È un punto di riferimento costante.

Eriksen 6 atteggiamento poco pugnace. Concede libertà agli avversari e non disegna calcio come suo solito. Nella ripresa un po meglio ed innesca Sanchez con la sua qualità da degno erede di Ciriaco Sforza.

Perisic 6 inizia bene. Servito da Bastoni pennella in mezzo due cross interessanti. Serve Lukaku che manda a lato e spara in centro a Reggio Emilia un tiro da buona posizione. Ha momenti di pausa dove ritorna il Perisic che tanto apprezzano i tifosi nerazzurri.

Lukaku 6.5 viene marcato a uomo e fa fatica a trovare spazi. Ha comunque due buone occasioni. In una para Sepe nell’altra la mette fuori. Comunque trova modo e maniera di servire a Sanchez il pallone del vantaggio e si porta in gita tutta la difesa del Parma mettendo il compagno nella condizione di segnare il raddoppio.

Sanchez 7.5 ci mette un po’ a prendere le misure forse condizionato dall’ansia di prestazione. Si avventa su un pallone sporco e segna il primo goal. Nel secondo manda a spasso Sepe e deposita in rete.

Vidal dal 67′ 6.5 gioca con intelligenza e fa sempre la cosa giusta nel momento giusto. È la seconda volta che capita in tutta la stagione.

Martinez dal 76’ 6 molto pressing sugli avversari e nessuna limpida.occasione per timbrare.

Darmian dall’84’ s.v. sembra un fiore sbocciato.

Conte 7

Sono partite complicate finché non riesci a sbloccarle. Il primo tempo è sotto tono e nessun giocatore del Parma si vede pallavolista. Nella ripresa Sanchez la mette nei binari giusti. Il cambio di Vidal è indovinato e nessun diffidato è stato ammonito. Sono 6 punti si vantaggio sulla seconda con il vantaggio degli scontri diretti. Se non è una fuga è qualcosa di simile.


25ª giornata

  • Juventus-Spezia 3-0
  • Sassuolo-Napoli 3-3
  • Atalanta-Crotone 5-1
  • Benevento-Hellas Verona 0-3
  • Cagliari-Bologna 1-0
  • Fiorentina-Roma 1-2
  • Genoa-Sampdoria 1-1
  • Milan-Udinese 1-1
  • Parma-Inter   1-2



Enrico Zerbo
Enrico Zerbo
Ligure, ama i gatti, la buona cucina e le belle donne. L'ordine di classifica è a caso. Come molte cose della vita. Antifascista ed incensurato.

Ti potrebbe anche interessare

Ultimi articoli