11.7 C
Rome
giovedì 27 Gennaio 2022
SportCalcioDonnarumma salva il diavolo: Milan-Stella Rossa 1-1, il Pagellone

Donnarumma salva il diavolo: Milan-Stella Rossa 1-1, il Pagellone

I rossoneri accedono agli ottavi di finale di Europa League, ma soffrono terribilmente contro la Stella Rossa. I serbi, in dieci per gli ultimi venti minuti, impegnano ripetutamente Donnarumma. Milan-Stella Rossa 1-1, il Pagellone del colonnello Lobanovsky.

Il colonnello Valerij Lobanovs'ky
Il colonnello Valerij Lobanovs’ky

 

Milan-Stella Rossa 1-1, il Pagellone

Milan-Stella Rossa 1-1 (Kessie 9’ (r), Ben Nabouhane 24′)

 

Donnarumma 7 se il Milan è ancora in Coppa deve ringraziare lui e la scarsa mira degli avversari.

Calabria 5 sembra finito il suo momento magico ed è tornato il giocatore che farebbe panchina anche in serie B. Se gli riesce qualcosa è per sbaglio.

Romagnoli 5 sul pareggio serbo si fa saltare con una facilità imbarazzante.

Tomori 6 almeno riesce ad anticipare qualcuno e le prende anche di testa.

Dalot 5 puoi metterlo a destra oppure a sinistra tanto è una pena comunque. Fa fatica a stare in piedi. Giovane promettente.

Kessie 6 rigorista infallibile ma recupera anche palloni in mezzo. Peccato che lo faccia solo lui.

Meitè 4.5 in realtà il voto andrebbe dato a chi lo mette in campo. Sbaglia tutto!

Castillejo 5 un altro mistero. Come può un giocatore del genere giocare nel Milan? Non riesce ad attaccare e neppure a difendere.

Calhanoglu 5 che sia in ballo una trattativa per rinnovargli il contratto è la prova che a Casa Milan hanno le idee un po’ confuse. E sorvoliamo sulle cifre del rinnovo che è meglio.

Krunic 6 si procura il rigore e niente di più. Per avere i piedi di un Hobbit fa tanto.

Leao 5 gli arrivano pochi palloni e quei pochi li sbaglia tutti.

Rebic dal 46’ 5 sbaglia tutto quello che c’è da sbagliare.

Ibrahimovic dal 46′ 5 trova il tempo di entrare in campo e non combina un bel niente. Ormai fa solo smorfie. Il suo obbiettivo è solo Sanremo.

Hernandez dal 66′ 5.5 non sposta di una virgola gli equilibri in campo.

Saelemaekers dal 66’ 5 impalpabile e confuso.

Pioli 5

Il Milan viene messo sotto da una squadra tecnicamente inferiore e pure in 10 per 20 minuti. Donnarumma impedisce una clamorosa eliminazione. Eliminazione che arriverà in un futuro molto prossimo se non viene ritrovata la quadra. Va bene che è L’allenatore in seconda ma qualche responsabilità ce l’ha anche lui.

Donnarumma salva il diavolo: Milan-Stella Rossa 1-1, il Pagellone

Stella Rossa

Borjan 6 molto meglio rispetto alla partita di andata. Ha uno stile diciamo grezzo ma è efficace nelle uscite. Sul rigore non può nulla.

Pankov 6.5 cancella Leao. Contro Ibrahimovic e Rebic fatica di più ma regge bene.

Degenek 6.5 gioca una buona gara. In difesa sempre sul pezzo e trova il tempo di fare qualche incursione in avanti.

Sanogo 6 nell’uno contro uno è bravo ed attento. Tatticamente è un po’ confuso e si fa risucchiare dagli avversari.

Gajic 6 poteva osare di più. Non ha capito chi aveva di fronte.

Kanga 6.5 centrocampista che lotta in mezzo, ruba palloni, ed imposta l’azione. Profilo interessante.

Srnic 5 si fa spesso superare dagli avversari. È in difficoltà e la sua partita finisce nella prima frazione.

Gobelijc 5 provoca il rigore e sei prende un giallo inutile che costringe i suoi a giocare in 10. Praticamente è il migliore del Milan.

Ben Nabouhane 7 colpisce una traversa, segna un bel goal e fa impazzire Dalot e Romagnoli. Questa ultima cosa non è nulla di eccezionale.

Ivanic 7 smarca bene Ben Nabouhane per il goal del pareggio. Disegna sempre giocate interessanti. Testa alta e buon calcio. Il giocatore ideale di Giampaolo.

Falcinelli 5.5 il canterano interista ci mette impegno ma non è mai incisivo. Occasione sprecata.

Petrovic dal 46′ 5 entra e spara un siluro che colpisce una mongolfiera con la faccia di Salvini che mangia la Nutella e la scritta “Se Abate fa il terzino nel Milan io posso fare il Papa”.

Katai dal 69′ 6 ci mette vivacità ed impegno.

Falco dal 69′ 5 se non entrava era lo stesso.

Pavkov dal 71′ 5 come sopra.

Nikolic dall’84’ s.v.

Stankovic 7

Considerato il materiale umano fa una partita buona. Se i suoi avessero più lucidità e gamba poteva passare clamorosamente il turno.

 

Le altre italiane in Europa League

[themoneytizer id=”68124-28″]


Enrico Zerbo
Ligure, ama i gatti, la buona cucina e le belle donne. L'ordine di classifica è a caso. Come molte cose della vita. Antifascista ed incensurato.

Ti potrebbe anche interessare

1 COMMENT

Comments are closed.

Ultimi articoli