8.1 C
Rome
giovedì 27 Gennaio 2022
SportCalcioMahrez trascina alla finale Champions: Manchester City-PSG 2-0, il Pagellone

Mahrez trascina alla finale Champions: Manchester City-PSG 2-0, il Pagellone

Dopo il 2-1 dell’andata, i Citizens battono 2-0 i francesi anche al ritorno grazie ad una doppietta di Mahrez e conquistano la possibilità di giocarsi il trofeo. Manchester City-PSG 2-0, il Pagellone del colonnello Lobanovsky.

Il colonnello Valerij Lobanovs'ky
Il colonnello Valerij Lobanovs’ky

 

Manchester City-PSG 2-0, il Pagellone

Manchester City-PSG 2-0 (Mahrez 11′ e 64′)

Ederson 6.5 il lancio da cui nasce il primo goal è da centrocampista con i piedi educati. Per il resto normale amministrazione.

Walker 6.5 serata non facile. Deve contenere un indemoniato Di Maria. In fin dei conti se la cava bene. L’argentino non segna.

Stones 7 cancella Icardi ed è un muro invalicabile per gli attaccanti francesi.

Ruben Dias 7 segue Neymar ovunque e fa valere la sua fisicità e di testa le prende tutte. Ma proprio tutte.

Zinchenko 7 sulla prima rete raccoglie il lancio del portiere ed innesca il primo siluro che abbatte la corazzata blu e rossa. Nel secondo tempo non si fa incantare dalle finte di Neymar e gli stoppa la conclusione a rete.

Fernardinho 7 recupera palloni ed aggredisce chiunque non abbia la maglietta azzurra. Un pitbull.

Gundogan 6 si limita al compitino. Riesce anche a servire Herrera. Peccato che giochi per il PSG.

Mahrez 8 due reti che regalano la prima finale della storia ai citizen. Una spina nel fianco della difesa transalpina.

De Bruyne 7 è il direttore d’orchestra della banda di Guardiola. Dirige il gioco, pressa, tira è ovunque. Un talento a tutto tondo.

Foden 7.5 tecnica raffinata. Cambia spesso posizione mandando in cortocircuito la difesa francese. Serve l’assist a Mahrez per il 2-0. Sfortunato quando scheggia il palo.

Bernardo Silva 6 perde un pallone velenoso e quasi manda in goal Di Maria. Si riprende con il passare dei minuti.

Gabriel Jesus dall’81’ s.v.

Sterling dall’82’ s.v.

Aguero dall’85 s.v.

Guardiola 7.5

Il suo City gioca a memoria e batte in tutte e due le partite il PSG. Al contrario dell’andata entra con il piglio giusto fin da subito e non regala un tempo ai francesi. La partita non ha praticamente storia. Un 2-0 senza se e senza ma.

Mahrez trascina alla finale Champions: Manchester City-PSG 2-0, il Pagellone

PSG

Keylor Navas 6 incolpevole sulle due reti. Tutto quello che può parare lo para.

Florenzi 5 rispetto all’andata decisamente un passo indietro. In avanti non si vede mai.

Marquinhos 5.5 sulle reti degli inglesi non è brillante come del resto i suoi compagni. Meglio quando si spinge in attacco. Prende la parte alta delle traversa di testa.

Kimpembe 5 sulla prima rete è reattivo come Garfield dopo che ha mangiato le lasagne. Sulla seconda rete è fuori posizione.

Diallo 5 per lui Mahrez è un incubo. Se non gli fa fallo gli scappa sempre.

Herrera 6 da quantità al centrocampo francese. Quando esce si sente la sua assenza.

Paredes 6 ha tecnica ma è poco incisivo. Prestazione da circo Togni.

Di Maria 4 ottima prestazione. Era uno dei migliori. Peccato che prenda un rosso inutile che mette la parola fine alla contesa.

Verratti 6 buona partita con ottime trame e con lo spirito combattivo giusto. Predica nel deserto e nel finale si innervosisce.

Neymar 5 gli prendono subito le misure e poco a poco sparisce. Nel secondo tempo è inesistente.

Icardi 4 l’ex interista non la vede mai. Non tocca praticamente palla, non si smarca. Anzi si marca da solo. Dopo una prestazione del genere attendiamo il tweet della sua simpatica consorte e ci immaginiamo le risate che si staranno facendo a Milano.

Kean dal 62′ 5.5 non tocca palla.

Draxler dal 62′ 5 qualunque cosa dovesse fare non l’ha fatta.

Pereira dal 75′ s.v.

Bakker dall’83’ s.v.

Pochettino 5

Il suo PSG dura un tempo. Quello dell’andata. Nel ritorno la difesa balla e l’attacco non segna. La condizione perfetta per essere eliminato. L’assenza di Mbappé non può essere una scusa. Il Manchester è più squadra ed è più forte.

Leggi anche

 

[themoneytizer id=”68124-28″]


Enrico Zerbo
Ligure, ama i gatti, la buona cucina e le belle donne. L'ordine di classifica è a caso. Come molte cose della vita. Antifascista ed incensurato.

Ti potrebbe anche interessare

Ultimi articoli