21.8 C
Rome
lunedì 7 Giugno 2021
SportIvan Juric, a Verona c'è un vero mago

Ivan Juric, a Verona c’è un vero mago

Continuare a stupire dopo che ti hanno smantellato una squadra, non può essere più frutto del caso: Ivan Juric è tra i migliori allenatori della Serie A.

C’è un mago a Verona, Ivan Juric

Stupire una volta può capitare, ma continuare a stupire non può essere frutto del caso: l’inizio di stagione dell’Hellas Verona è la conferma che Juric è senza ombra di dubbio tra i migliori allenatori della Serie A

Durante l’ultima finestra di calciomercato a Ivan Juric hanno letteralmente smontato la squadra: le stelle Rrahmani, Amrabat e Kumbulla sono state cedute com’era prevedibile, per far cassa, destino di ogni provinciale, seppur dalla gloriosa storia come il Verona. E già qui la prima considerazione: al momento nessuno dei suddetti sta confermando quanto fatto vedere sotto la guida del croato.

Non bastassero questi, sono andati via anche Adjapong, Pessina, Verre, Badu, Borini, Pazzini. Una squadra da rifare, tra scommesse e le idee che il Ds D’Amico possiede in quantità. Ma soprattutto con la certezza di avere in casa organizzazione di gioco e spirito collettivo che il tecnico croato è stato capace di trasferire col suo lavoro.

E dire che il buon Ivan era stato accolto tra scetticismo, diffidenza e una buona dose di ostracismo dai tifosi e dalle orde social. Juric fu bollato dalla grande stampa nazionale come primo sicuro esonero della stagione e il suo Verona certificato agli atti quale candidato più accreditato alla retrocessione. Certezza confermata quando poi, al primo impegno ufficiale dell’ agosto 2019 il Verona venne spedito fuori dalla Coppa Italia al Bentegodi dalla Cremonese. com sia andata la stagione poi, lo sappiamo tutti, altrimenti non saremmo qui a  scrivere i peana del tecnico.

Quest’anno immancabile la conferma in campionato, con piccole gemme già incastonate come i punti allo stadium contro la Juve e la vittoria esterna sulla Lazio di Inzaghi.

Ma soprattutto un identità di squadra attraverso tanti nuovi giocatori, sconosciuti ai più: da Lovato a Vieira, da Tameze a Favilli, da Colley a Ilic, passando per i più esperti Ceccherini e Kalinic, tutti hanno già imparato lo spartito a memoria. Se lo scorso campionato l’Hellas ha conquistato un sorprendente nono posto, ora non possiamo più pensare a una sorpresa, e immaginare il Verona lottare per un posto in Europa League non è più un sacrilegio. Tutto, o quasi, merito di Ivan Juric, il mago di Verona e tra i migliori allenatori della Serie A.

Lazio-Verona 1-2, Juric: “La Lazio ha pagato la fatica della Champions”

 

 

[wp_ad_camp_3]

 

[wp_ad_camp_5]


Marquez
Corsivista, umorista instabile.

Ti potrebbe anche interessare

2 COMMENTS

Comments are closed.

Ultimi articoli