Quotidiano on-line ®

23.9 C
Rome
venerdì, Luglio 1, 2022

Fiorentina-Inter 0-2, il pagellone di Lobanovsky

Al Franchi decidono Barella e Perisic. Hakimi imprendibile. Nerazzurri d’autorità e primi in classifica aspettando il Milan. Nella viola si salvano Dragowski e Quarta. Fiorentina-Inter 0-2, il pagellone del colonnello Lobanovsky.

Il colonnello Valerij Lobanovs'ky
Il colonnello Valerij Lobanovs’ky

 

Fiorentina-Inter 0-2, il pagellone

Fiorentina-Inter 0-2 (Barella 31′, Perisic 52′)

Dragowski 7 sulle reti subite non ha colpe. Salva la sua porta da almeno altri tre goal nerazzurri. Su un corner esce a vuoto e per sua fortuna Bastoni la tira fuori di testa.

Quarta 6.5 buona prova del difensore argentino. Dai suoi piedi nasce l’unica occasione da goal dei Viola.

Pezzella 5.5 fa a sportellate con Lukaku che non segna. In realtà segna ma gli viene annullato per fuorigioco. Cerca di limitare i danni ma non abbastanza da prendere la sufficienza.

Igor 5 nel primo tempo se la cava. Nel secondo non riesce a contenere Hakimi che fa quello che vuole. Fa tenerezza, sul raddoppio interista, quando cerca di fermare il marocchino trattenendo per il braccio e reclamano un fantomatico fallo che non ha visto nessuno.

Venuti 5.5 nel primo tempo contiene bene Perisic. Nel secondo il croato cresce e lui sparisce dai radar.

Amrabat 5 sbanda come una Trabant usata, con la targa della DDR, contro il palleggio a centrocampo degli interisti. Quando ha la palla la tiene troppo. Nel finale riesce a farsi aggredire da Martinez due volte in 10 secondi.

Valero 5 dovrebbe aggredire Brozovic quando esce palla al piede. Alla fine esce lui al termine della prima frazione.

Biraghi 5.5 nel primo tempo, quando ha l’occasione, spinge e sfiora il goal con tiro che para Handanovic. Nel secondo si ammoscia come il resto della squadra.

[themoneytizer id=”68124-1″]

Eysseric 5 dovrebbe marcare a tutto campo Barella. Si può tranquillamente affermare che l’esperimento è fallito.

Bonaventura 6 l’ex rossonero deve dare qualità alla manovra. Nel primo tempo sfiora il goal e quando ha la palla è l’unico che da l’impressione di poter fare qualcosa di interessante. Nel secondo tempo è travolto dall’inconsistenza dei compagni.

Vlahovic 5 nel primo tempo non ha una spalla che lo supporti. Quando ha il pallone si trova sempre qualcuno, o più di uno, a marcarlo.

Kouame dal 46′ 5 con il piglio che è entrato avrebbe meritato la tribuna altro che panchina.

Malcuit dal 74′ 6 un paio di discese.

Pulgar dal 74′ 5.5 entra e si prende un giallo per un fallo inutile.

Kokorin dal 74′ s.v. ha tale un curriculum che potrebbe fare la comparsa a Suburra. Stasera non era la partita adatta.

Barreca dall’82’ s.v.

Prandelli 5

I suoi esperimenti tattici fanno la fine di quelli del dottor Frankestein di Mel Brooks. Forse il suo secondo è Igor (Aigor). La squadra regge il primo tempo, nel secondo sparisce dal campo. Va bene che non era stasera che doveva fare punti ma giocarsela in questo modo non è sembrata una buona idea.

Ribery 4

Indossa un completo che pure Mughini avrebbe trovato poco sobrio.

Fiorentina-Inter, il pagellone di Lobanovsky

Internazionale

Handanovic 6.5 dopo il disastro di Coppa Italia risponde con una doppia parata nel primo tempo. Nel secondo guarda la partita.

Skriniar 7 pressa alto, rischia zero e controlla gli avversari. Per uno che non doveva riuscire a giocare a tre sta andando bene.

De Vrij 6.5 partita tranquilla vista l’inconsistenza dell’attacco Viola.

Bastoni 6.5 anche lui reduce dal disastro di Coppa risponde con una buona gara. Non sbaglia nulla e sfiora il goal di testa anticipando Dragowski che esce allegramente sbagliando i tempi.

Hakimi 7 parte forte, poi rallenta. Nel secondo tempo travolge tutto e tutti. Assist per il 2-0.

Brozovic 7 è il fulcro del gioco interista. Recupera palloni e fa ripartire la manovra. Si destreggia tra gli avversari e gestisce i ritmi della squadra.

Barella 8 sfiora il goal dopo 5 minuti. Sblocca la partita dopo 30. È sempre nel vivo dell’azione, ha qualità e temperamento, un incubo per gli avversari che lo trovano in ogni settore del campo. Il miglior centrocampista italiano per distacco.

Vidal 5.5 sembra sempre fuori forma. Insegue gli avversari, cerca il fallo e quando recupera la palla non costruisce nulla. Riesce a farsi male e rischia di essere la cosa migliore che ha fatto.

Perisic 7 nel primo tempo è il solito Ivan che di terribile ha poco. Nell’unica occasione Viola si fa fare tunnel da Quarta. Nella ripresa cresce e segna il 2-0 con un tiro chirurgico a porta vuota, sfiora la doppietta negata da Dragowski con una bella parata. Diventa padrone della fascia ed esce stremato per le troppe emozioni.

Lukaku 6 perfetto come difensore centrale le prende tutte lui in mezzo all’area. Un po’ meno come attaccante. Si mangia un goal nel finale di prima frazione. È sfortunato nel secondo tempo, prima una deviazione di Quarta ed il fuorigioco di Perisic gli negano la gioia del goal.

Sanchez 6.5 si accende ad intermittenza. Quando lo fa inventa calcio. Serve a Barella il pallone del vantaggio, lancia Hakimi per il 2-0. In mezzo altre giocate di classe. Peccato per le pause e per l’istinto del goal che sembra quello di Tommaso Rocchi versione interista.

Gagliardini dal 46′ 6.5 rispetta le consegne e dalle sue parti non si passa. Sfiora il goal che avrebbe meritato.

Martinez dal 62′ 6.5 entra con voglia. Giocate di classe e fa partire pericolosi contropiedi. Anche lui vicino alla segnatura personale.

Darmian dal 79′ s.v.

Pinamonti dall’89’ s.v.

Stellini 7

La squadra non soffre mai a parte il doppio salvataggio di Handanovic. Controllo totale del match ed i soliti goal sbagliati in quantità industriale. Per il momento è primato in attesa del Milan domenica.

 

 

 

 

 

[themoneytizer id=”68124-28″]

 

Enrico Zerbo
Enrico Zerbo
Ligure, ama i gatti, la buona cucina e le belle donne. L'ordine di classifica è a caso. Come molte cose della vita. Antifascista ed incensurato.

Ti potrebbe anche interessare

Seguici sui Social

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img

Ultimi articoli