22.4 C
Rome
venerdì 30 Luglio 2021
SportFerencvaros-Juventus, il Pagellone del colonnello Lobanovsky

Ferencvaros-Juventus, il Pagellone del colonnello Lobanovsky

[wp_ad_camp_1]

 

I bianconeri vincono a Budapest e mettono una seria ipoteca sul passaggio agli ottavi di finale. Ferencvaros-Juventus, il Pagellone del colonnello Lobanovsky

il colonnello lobanovsky: pagellone della serie a
Il colonnello Valerij Lobanovs’kyj

 

Ferencvaros-Juventus, il Pagellone

Ferencvaros vs Juventus 1-4  (Morata 7′ e 60′, Dybala 73′, Dvali 81 (ag), Boli 90′)

 

Dibusz 4 praticamente un portiere da calcio balilla. Quando arrivano palloni per i suoi tifosi è un incubo. Parare para poco di piede è qualcosa di inguardabile.

Lovrencsics 6 almeno non molla gioca fino alla fine. Nel primo tempo mette anche un paio di palloni in mezzo.

Blazic 5 fa lui il retropassaggio al portiere che provoca il terzo goal. Non contento gliela ripassa e viene fuori la quarta rete.

Dvali 4 prestazione agghiacciante del difensore georgiano che difende così bene che sarebbe bastato Frabotta per saltarlo tipo birillo. Fa pure autogoal.

Botka 4 marca così bene Cuadrado che fa quello che vuole. Talmente rilassato che non ha neppure bisogno di tuffarsi come fa di solito.

Somalia 4.5 in confusione totale è in balia degli avversari. Non riesce ne a contenere ne a impostare.

Kharatin 5.5 segue Arthur anche nei bagni chimici ma non lo prende mai. Quasi sufficiente per l’impegno.

Siger 4 fa dei passaggio da film dell’orrore oppure da film comici. Dipende per quale squadra tifi. Tecnicamente è un giocatore da prima categoria.

Zubkov 5 tecnicamente uno dei migliori, pensate come sono messi gli altri, ma molto fumoso e poco concreto. Un bidone cosmico.

Isael 4 falso nueve nel senso che non segna neppure se togli il portiere avversario. Probabilmente anche falso giocatore di calcio.

Nguen 4.5 fa un tiro che rischia di abbattere un Tupolev Tu 142 e provocare la Terza guerra Mondiale.

Heister dal 69′ 5.5 entra per fare presenza e si adagia come il resto della squadra.

Mak dal 73′ 4 si nota per l’ingresso in campo e basta.

Boli dal 73′ 6 segna un goal per caso. Ma segna,

Uzuni dall’80 s.v. rischia di essere il migliore in campo con il suo s.v.

Rebrov 5

Allena una squadra di giocatori per caso. Non che possa fare chissà cosa. Spesso con le mani sul volto per la disperazione. Peggio di Graziani con il Cervia.

Ferencvaros-Juventus, il Pagellone del colonnello Lobanovsky3

Juventus

Szczesny s.v. Poteva entrare in campo in overdose di gulash che sarebbe stato lo stesso.

Danilo 6.5 gioca contro nessuno e mette in pratica gli schemi del mister. Che funzionano quando giochi contro nessuno.

Chiellini 6.5 riesce nella titanica impresa di scordarsi un giocatore ungherese e di prendere goal.

Bonucci 7 nel campionato ungherese non avrebbe rivali e verrebbe insignito della Croce di Ferro da Orban.

Cuadrado 7 prende possesso della fascia ridicolizzando il magiaro Botka. Come fare il bullo davanti ad un asilo nido.

Rabiot 7 giganteggia a centrocampo. Il fisico e la tecnica lo fanno sembrare un gigante contro una squadra di nani

Arthur 6 partita sufficiente ma nulla di esaltante. Viene sostituito per problemi gastrointestinali. Troppo piccante il Gulash?

Ramsey 6 partita poco convincente e viene sostituito per problemi muscolari. Il suo ingaggio grida vendetta.

Chiesa 6.5 vince tutti i duelli diretti. E ci mancherebbe altro. Poco lucido in fase d’attacco

Morata 7.5 è il giocatore che mancava alla Juventus. Cecchino implacabile segna un’altra doppietta. E’ una fortuna avere un talento di questo livello. Ormai segna a tutti. Anche agli ungheresi.

Ronaldo 6.5 gli manca il ritmo partita e non riesce a segnare nel festival del goal juventino. Il look è da 9.

Ferencvaros-Juventus, il Pagellone del colonnello Lobanovsky

Bentancur dal 46′ 6.5 molto meglio del brasiliano se non altro per la digestione di ferro.

McKennie dal 55′ 6.5 avrà votato Trump o Biden?

Dybala dal 68′ 7 sfrutta alla grande gli assist. Dei magiari.

Bernardeschi dal 76′ s.v. ha lo stesso minutaggio di Frabotta.

Frabotta dal 76′ s.v.

Pirlo 9

Vince e domina in terra magiara. Gioca un calcio che in Ungheria non vedevano dai tempi dell’Honved di Sandor Kocsis. Partita senza storia, la squadra ha dominato dal primo al novantesimo. Nel dopo partita ha dichiarato: Non è ancora la mia Juventus. Infatti hanno vinto.

 

 

Ferencvaros-Juventus, il Pagellone. Lazio e Atalanta, top & Flop

 

[wp_ad_camp_3]

 

[wp_ad_camp_5]


Enrico Zerbo
Ligure, ama i gatti, la buona cucina e le belle donne. L'ordine di classifica è a caso. Come molte cose della vita. Antifascista ed incensurato.

Ti potrebbe anche interessare

1 COMMENT

Comments are closed.

Ultimi articoli