8.1 C
Rome
giovedì 27 Gennaio 2022
SportCalcioCuadrado e Dybala senz'affanni: Juventus-Genoa 2-0, il Pagellone

Cuadrado e Dybala senz’affanni: Juventus-Genoa 2-0, il Pagellone

Vittoria in scioltezza dei bianconeri: è una partita senza storia, quella andata in scena all’Allianz Stadium. La squadra di Allegri ha avuto il torto di sbagliare troppi gol. La squadra di Shevchenko invece assolutamente nulla. L’esonero di Ballardini, abituato alle acque agitate in casa rossoblù, appare oggi più che mai frettoloso. Juventus-Genoa 2-0, il Pagellone del colonnello Lobanovsky.

Il colonnello Valerij Lobanovs'ky
Il colonnello Valerij Lobanovs’ky

Juventus-Genoa 2-0, il Pagellone

Juventus-Genoa 2-0 (Cuadrado 9’, Dybala 82’)

 

Szczesny s.v. in porta potevano metterci anche Pompilio tanto era lo stesso.

Cuadrado 7 apre le marcature imitando l’interista Calhanoglu. Goal direttamente su calcio d’angolo ma nel palo più lontano. Sul balletto per festeggiare il goal stendiamo un velo pietoso.

De Ligt 6 non dovendo difendere cerca fortuna in attacco. Sfiora la rete senza fortuna.

Chiellini 6 controlla bene Ekuban quando prova timidamente ad offendere.

Pellegrini 6.5 buon primo tempo quando spinge con costanza sulla fascia. Rimane negli spogliatoi a fine primo tempo.

Bentancur 6 recupera palloni. Con il pallone tra j piedi non ha la minima idea di cosa fare. Oppure ha l’idea ma non la tecnica.

Locatelli 6.5 si piazza in regia e dirige il traffico in assoluta tranquillità.

Kulusevski 6 tanta corsa, impegno, voglia di fare. Ma condizione da rivedere.

Dybala 7 tenta e ritenta finché non trova il goal che manda in archivio la partita. Contro gli squadroni esce il leader che alberga dentro di lui.

Bernardeschi 7 assist a De Ligt e Dybala. Cerca la via del goal ma non è particolarmente fortunato.

Morata 5 si divora un goal a fine primo tempo. Ci prova ma ha l’istinto del goal di Topo Gigio. Sostituito non la prende bene e discute animatamente con Allegri.

Alex Sandro dal 46’ 6 come il compagno sostituito spinge sulla fascia e tira anche in porta. Evento quasi biblico.

Kean dal 72’ 5 impatto in attacco zero ma prende un giallo. Le comiche.

Rabiot dall’83’ s.v.

Kaio Jorge dall’89’ s.v.

Allegri 6.5

Vincere contro il Genoa è il minimo sindacale. La corsa verso il quarto posto è proibitiva. Parlare di lotta scudetto e non avere il senso del ridicolo.

Immagini da Juventus News 24

Genoa

Sirigu 7 tiene in gioco i suoi fino al goal di Dybala. Para il parabile e l’imparabile.

Biraschi 5 parte bene ma dopo pochi minuti si ricorda di essere Biraschi.

Bani 6 è il più in partita del pacchetti difensivo rossoblu.

Vasquez 5 per trovare uno così non c’era bisogno di andare in Messico. Bastava un giro in qualche campionato Uisp.

Ghiglione 5 fatica tantissimo contro Pellegrini e Bernardeschi.

Toure 5 se non riesce neanche a metterci il fisico nom capiamo cosa possa fare.

Behrami 5 in sofferenza sia in fase di possesso, non fa ripartire la manovra, che di non possesso.

Hernani 5 tecnicamente troppo scarso per essere vero.

Cambiaso 6 uno dei migliori dei suoi. Almeno ci prova.

Bianchi 5 non gli arriva un pallone e lui non è in grado di far salire la squadra.

Ekuban 5 servirlo o meno non cambia nulla.

Pandev dal 58’ 6 la sufficienza per la carriera e per la grinta.

Galdames dal 58’ 5 riesce a fare peggio del compagno perdendo palloni al limite dell’area.

Portanova dal 58’ 5 entra e non cambia nulla.

Vanheusden dal 73’ 6 è una spanna sopra i compagni.

Melegoni dall’85’ s.v.

Shevchenko 5

In quattro partire, zero goal fatti e solo un punto conquistato. La prossima è il derby e urge cambio di rotta. La rosa non è eccezionale ma non è possibile perderle tutte. Altrimenti andava bene anche Ballardini.

 

Leggi anche


Enrico Zerbo
Ligure, ama i gatti, la buona cucina e le belle donne. L'ordine di classifica è a caso. Come molte cose della vita. Antifascista ed incensurato.

Ti potrebbe anche interessare

Ultimi articoli