-4.1 C
Rome
domenica 23 Gennaio 2022
SportCalcioA punteggio pieno ma senza acuti: Bulgaria-Italia 0-2, il Pagellone

A punteggio pieno ma senza acuti: Bulgaria-Italia 0-2, il Pagellone

Prestazione sufficiente della squadra di Mancini che con le reti di Belotti (su rigore) e Locatelli sale a sei punti in classifica, a punteggio pieno nel girone C.  Per gli azzurri è la prima vittoria in terra bulgara. Bulgaria-Italia 0-2, il Pagellone del colonnello Lobanovsky.

Il colonnello Valerij Lobanovs'ky
Il colonnello Valerij Lobanovs’ky

 

Bulgaria-Italia 0-2, il Pagellone

Bulgaria-Italia 0-2 (Belotti 43′ (r), Locatelli 82′)

 

Iliev Ivanov 6.5 para bene su Immobile ed evita un passivo più pesante.

Dimov 5.5 sfortunato sul rigore che sblocca la partita. Prestazione volenterosa ma nulla di più.

Antov 6 partita senza infamia e senza lode.

Bozhikov 6.5 il migliore dei suoi. Gioca con coraggio e si prende la scena.

Kostadinov 5.5 prestazione grigia. In realtà non è chiaro cosa potesse fare.

Cicinho 5 brasiliano naturalizzato bulgaro. Questo dovrebbe bastare per raccontare il livello. Ha pure lo stesso nome del terzino ex Real Madrid e Roma. Giusto il nome. Diventa matto contro Spinazzola che lo salta sempre.

Chochev 5 tocca palloni e non combina niente.

Vitanov 5 corre. Ci mette la gamba ma non ha la minima idea di cosa fare.

Tsvetanov 6 tiene bene la posizione ma non riesce ad essere propositivo.

Delev 5 non gli arrivano palloni e non riesce a costruire niente di niente.

Galabinov 6 per simpatia perché non la vede mai.

Karagaren 6 dal 46′ rispetto a Cicinho sembra Roberto Carlos. Da segni di vita.

Malinov dal 63′ 5 encefalogramma piatto.

Iliev dal 78′ s.v.

Raynov dall’88 s.v.

Petrov 5

Se questi sono quanto di meglio esprime il calcio bulgaro è ovvio che naturalizzi anche un artista di strada che fa giochi d’acqua in centro a Sofia. Mettere insieme undici giocatori è l’impresa delle imprese. Pretendere che riescano anche a giocare a calcio è chiedere troppo. Non vediamo l’ora di vedere lo scontro diretto contro l’Irlanda del Nord. Per capire chi sta peggio.

A punteggio pieno ma senza acuti: Bulgaria-Italia 0-2, il Pagellone

Italia

Donnarumma 6 altra partita di assoluta tranquillità. Un solo intervento su Galabinov facile facile. Qualche uscita alta e niente di più.

Florenzi 6 in fase di non possesso copre bene. Spinge poco considerando il livello degli avversari. Quando lo fa ci regala cross scolastici.

Bonucci 5.5 gli avversari sono veloci il doppio di lui ma tecnicamente osceni. Questo lo salva dalla figuraccia. Nella ripresa quattro lanci inguardabili ed un quinto che sj trasforma in un assist al bacio per Immobile. Il quinto gli è riuscito per sbaglio. Non ci facciamo ingannare.

Acerbi 6 controlla Galabinov con mestiere ed attenzione.

Spinazzola 6.5 spinge e sovrasta l’avversario. Sai che sforzo. Crossa ad minchiam.

Barella 6 dinamico senza strafare. Non trova, o non cerca, l’imbucata giusta.

Sensi 6 non giocava 1 ora da un paio di ere geologiche. Regia scolastica senza nulla di memorabile. Deve mettere minuti nelle gambe e non farsi male come al solito.

Verratti 6 continua a tenere troppo il pallone. La sua fortuna sono avversari scarsi che non sanno sfruttare le sue indecisioni. Nel secondo tempo lancia bene Belotti che colpisce il palo.

Chiesa 5 corsa e basta. Sembra un cammello lanciato in pista. Testa bassa, dribbling e palloni dove non c’è nessuno.

Belotti 6.5 si procura un rigore di mestiere. Rigore che tira bene. Nel secondo tempo scavalca il portiere con un pallonetto ma la palla finisce sul palo. Sulla respinta un tiro alto con pallone che finisce in Ungheria. Su di lui un probabile secondo rigore.

Insigne 6 poco servito. Poco ispirato. Serve a Locatelli il pallone del 2-0.

Di Lorenzo dal 68′ 6 si piazza sulla fascia e basta.

Locatelli dal 68′ 7 giusto perché la chiude con un bel goal. E non cerca di mandare in rete gli avversari.

Immobile dal 75′ 5.5 spreca un paio di occasioni e non segna neppure contro avversari di questo livello.

Bernardeschi dal 76′ 5.5 è inspiegabile perché venga convocato.

Pessina dall’88’ s.v.

Mancini 6

Sarà il livello degli avversari ma l’Italia gioca un calcio deprimente. Porta a casa altri tre punti e Donnarumma non è mai impegnato. Detto questo ci vuole del coraggio a resistere 90 minuti per vedere uno spettacolo simile.

[themoneytizer id=”68124-28″]


Enrico Zerbo
Ligure, ama i gatti, la buona cucina e le belle donne. L'ordine di classifica è a caso. Come molte cose della vita. Antifascista ed incensurato.

Ti potrebbe anche interessare

Ultimi articoli