Quotidiano on-line ®

26.7 C
Rome
giovedì, Luglio 7, 2022

Perché è importante finanziare Soberana, il vaccino cubano

Mentre nel mondo si pagano con soldi pubblici vaccini prodotti da privati, Cuba ha un vaccino prodotto in casa, Soberana, completamente pubblico e gratuito.

Perché è importante finanziare Soberana

Anche in un occasione funesta che sta coinvolgendo tutto il mondo in un destino apparentemente comune, l’occasione di un ripensamento di alcuni paradigmi è stata persa nuovamente. È il caso di dire: se non ora quando? E invece le dinamiche restano le solite, nemmeno un destino comune ha fatto retrocedere il mondo, l’occidente in particolare, dal suo avvitarsi su se stesso, tra logiche di mercato e profitto, annodate col filo di una pandemia letale.

Il caso dei vaccini è emblematico. In Europa paghiamo con soldi pubblici milioni e milioni di dosi di vaccino prodotte da multinazionali private, con un giro di denaro inimmaginabile.  La salute pubblica di tutti affidata nelle mani dei privati in base a una contrattazione economica preventiva

Era impossibile fare diversamente? Bè, un esempio diverso arriva sempre dalla solita isola socialista dei Caraibi, la terra di quei diavoli dei Castro che anche da morti terrorizzano il dirimpettaio statunitense, che continua il suo anacronistico embargo da 58 anni: Cuba ha un vaccino per il Covid pubblico e gratuito.

Il governo de L’Havana ha optato per la produzione di un vaccino fatto in casa, completamente pubblico e gratuito, con l’intento non solo di fornirlo alla propria popolazione, ma anche di distribuirlo gratuitamente a tutti i paesi in via di sviluppo che ne faranno richiesta.

Ma tutto questo non è importante solo per Cuba: è un modello, un principio che andrebbe discusso a livello globale. Proprio per questo è nata l’iniziativa del SGB, il sindacato Generale di Base, un’organizzazione sindacale italiana che promuove una campagna in favore della ricerca sul vaccino Soberana di Cuba, per motivi puramente umanitari.

I fondi raccolti attraverso una sottoscrizione (che troverete alla fin dell’articolo) verranno versati mensilmente sul conto di MediCuba Europa che provvederà, attraverso i canali della collaborazione internazionalista, a farli arrivare all’Istituto Finley di Cuba-

Ecco il manifesto dell’iniziativa.

A che punto è la ricerca sui vaccini anti-Covid di seconda generazione?

SE NON ORA QUANDO?

• SE il direttore generale dell’OMS ha dichiarato che il mondo è sull’orlo di “un fallimento morale catastrofico” a causa della mancata distribuzione dei vaccini contro il coronavirus nei paesi più poveri;

• SE dalla fine del 2020 sono stati somministrati oltre 60 milioni di dosi di vaccino in più di 50 paesi, ma la maggior parte della distribuzione ha interessato l’occidente e la Cina, mentre sono rimasti esclusi quasi tutti i paesi più poveri e quasi integralmente il continente africano.

• SE molti dei paesi più poveri non hanno accesso ai vaccini e faticheranno a riceverne;

• SE dall’inizio del 2021 sono stati stretti decine di accordi bilaterali tra alcuni paesi e le aziende produttrici di vaccini, con prenotazioni per milioni di dosi, influendo sull’andamento della domanda e portando ad un aumento dei prezzi, che penalizza ulteriormente i paesi più poveri;

• SE neanche il COVAX, strumento nato da una collaborazione internazionale con l’OMS per facilitare una ripartizione equa dei vaccini nei paesi a basso reddito, è ancora riuscito a portato alla distribuzione di un solo vaccino;

ALLORA OCCORRE UNIRCI, COORDINARCI, AGGREGARCI noi tutti, comuni cittadini, uomini di scienza, medici, studenti, gente comune, accomunati dagli stessi valori, per evitare una catastrofe umanitaria.

Lo scopo è quello di aiutare CUBA e il Finlay Vaccine Institute dell’Avana a terminare la sperimentazione per il vaccino Soberana 2 che è il più avanzato dei quattro i progetti vaccinali contro il coronavirus, tutti sostenuti dallo Stato, tutti in fase di sperimentazione clinica e potenzialmente vicini alla distribuzione gratuita. In particolare a dicembre, il Finlay è passato a uno studio di fase 2 per valutare la forza della risposta immunitaria per Soberana 2.

A che punto è la ricerca sui vaccini anti-Covid di seconda generazione?

PERCHE’ ORA E PERCHE’ IL VACCINO CUBANO?

• PERCHE’ IL VACCINO CUBANO nasce in un paese in cui gli istituti di ricerca e le industrie biotecnologiche sono totalmente pubbliche e rappresentano un’eccellenza in numerosi settori ed in particolare quello biomedico;

• PERCHE’ IL VACCINO CUBANO ha come obiettivo la distribuzione ai Paesi in via di sviluppo senza trarne alcun profitto;

• PERCHE’, al di là di come la pensiate sul regime cubano, il virus non guarda ai confini e non si fermerà davanti alle barriere protezionistiche ed egoistiche costruite dai paesi più ricchi;

• PERCHE’ le due varianti del virus oggi più temute vengono proprio da paesi che hanno meno accesso ai vaccini protetti dai brevetti; ad esempio dal Sud Africa e da Manaus nella selva brasiliana; i virus devono adattarsi continuativamente alle caratteristiche mutevoli dell’ambiente in cui si vengono a trovare per sopravvivere.

• PERCHE’ è indubbio che più aumenta la diffusione, più il virus nella sua elevata dinamicità ha la possibilità di aumentare la propria frequenza mutazionale che, attraverso la selezione operata dall’ambiente esterno, gli consente di interagire finemente con l’ospite per conseguire un livello di parassitismo che non ha eguali tra le varie specie.

• PERCHE’ se vogliamo coprire tutto il mondo serviranno diversi vaccini, soprattutto pubblici, e CUBA ha una sanità totalmente pubblica.

Clicca sulla foto per info e per sostenere l’iniziativa.

 

[themoneytizer id=”68124-28″]

Ti potrebbe anche interessare

Seguici sui Social

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img

Ultimi articoli