2.4 C
Rome
mercoledì 19 Gennaio 2022
PolisM5S: Giuseppe Conte a un passo dall'addio?

M5S: Giuseppe Conte a un passo dall’addio?

Si rincorrono le voci su di un Giuseppe Conte a un passo dall’addio dal Movimento. L’ex premier dovrebbe spiegare la sua posizione ed eventuali decisioni sui 5 stelle nei prossimi giorni in una conferenza stampa.

Conte a un passo dall’addio

Nel frattempo continua il giro di contatti con i big pentastellati nel tentativo di trovare un punto di sintesi. L’ex premier ha intanto annullato tutti gli impegni pubblici previsti per oggi

Questo perché la giornata che doveva riaprire il dialogo tra il garante e l’aspirante capo politico del Movimento pare finita malissimo dopo la sfuriata di Beppe Grillo su quel che resta del M5s. Dopo gli ultimatum di ieri del fondatore, Conte ora potrebbe decidere di sfilarsi definitivamente dal progetto di rifondare il Movimento.

Dpcm Natale e Capodanno: Si può fare\ Non si può fare

I paletti imposti da Grillo, che, parole sue testuali, non ha nessuna intenzione di passare «per un coglione», ma vuol restare il garante con tutti i poteri enormi che ne derivano secondo l’attuale statuto, lasciano pochissimi margini di manovra nella trattativa.

Per Conte la situazione è inaccettabile, con una diarchia di fatto che sta paralizzando il progetto di rifondazione del Movimento. Eppure era stato proprio Grillo a voler dare pieni poteri nel Movimento all’ex premier.

Questa svolta negativa avrebbe spiazzato tutti i mediatori che, soprattutto negli ultimi giorni, avevano tentato di riconciliare i due, provando fino all’ultimo a farti incontrare. Per poi ottenere solo una telefonata in serata, tutt’altro che pacifica.

E dunque Conte ha deciso di non rilasciare dichiarazioni pubbliche, di evitare reazioni a caldo, nel tentativo di un ultima mediazione.

Beppe Grillo, lo stupro e il Trono di spade.

A gettare benzina sul fuoco ci ha pensato Davide Casaleggio, presidente dell’associazione Rousseau, che in un intervista per Radio Capital ha dichiarato: “Le idee di Conte sul M5S non mi sono ancora chiare e non capisco perché questo fantomatico Statuto sia stato tenuto segreto in questi mesi. Ma non è con uno Statuto che si fa un movimento. Mi sembra più un’organizzazione sul modello dei partiti del Novecento più che un movimento”.

Leggi anche

 


Ti potrebbe anche interessare

Ultimi articoli