Quotidiano on-line ®

23 C
Rome
mercoledì, Agosto 17, 2022

Usa shock: manette e spray urticante su bimba di 9 anni

Un nuovo video girato a Rochester, New York, mostra agenti della polizia utilizzare spray urticante su bimba di 9 anni in preda a crisi epilettica.

Usa shock manette e spray urticante su bimba di 9 anni

Agenti utilizzano spray urticante su bimba di 9 anni a Rochester

Arriva l’ennesimo video shock sui metodi della polizia statunitense destinato a scatenare l’ira popolare e della comunità black, anche perché stavolta la vittima è una bambina di appena 9 anni, affetta da disturbi psichici.

Il filmato, ripreso dalla body cam di uno degli agenti, mostra i poliziotti ammanettare e usare spray al peperoncino contro una bambina afroamericana in preda ad un attacco di panico o altro da appurare.

L’hanno prelevata con la forza mentre continuava a gridare voglio il mio papà, immobilizzata con la faccia sulla neve, ammanettata e le hanno spruzzato una sostanza irritante sugli occhi perché si rifiutava di entrare nell’auto.

L’episodio è avvenuto a Rochester, nello stato di New York, cittadina che già nel marzo scorso era finita al centro della bufera per la morte di Daniel Prude, afroamericano con problemi mentali rimasto soffocato dopo che alcuni poliziotti gli avevano coperto il capo con un cappuccio. Quella tragedia era stata il detonatore di un’ondata di proteste che spinse il sindaco a licenziare il capo della polizia.

Il vice capo della polizia, Andre Anderson, ha provato a spiegare che la minore minacciava di uccidersi e di uccidere sua madre. I poliziotti hanno detto di aver rispettato il protocoolo e di essere stati “obbligati” a fare ricorso ai metodi forti per garantire la sicurezza stessa della minore.

Nel video si sente pure un’agente che minaccia di usare lo spray: Stai seduta, questa è l’ultima possibilità oppure ti spruzzo negli occhi.

La sindaca afroamericana di Rochester, Lovely Warren, ha condannato l’uso della forza contro una bambina, preannunciando un’inchiesta interna: Io stessa sono madre di una bambina di 10 anni  e in quanto madre dico che questo video non è qualcosa che vogliamo vedere.

La gestione dei soggetti più fragili resta un nervo scoperto delle forze di polizia americane e ancora una volta la spirale di accuse, proteste e promesse di cambiamento è destinata a riempire le cronache per qualche settimana, fino al prossimo video shock.

 

Proteste a Rochester, il video della CNBT

 

 

 

[themoneytizer id=”68124-28″]

 

Ti potrebbe anche interessare

Seguici sui Social

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img

Ultimi articoli