Quotidiano on-line ®

23 C
Rome
mercoledì, Agosto 17, 2022

C’è il protocollo ASL e quello per Cristiano Ronaldo (ci risiamo!).

Come già accaduto ad ottobre, con la prima interpretazione ad personam del protocollo ASL, nella già caotica situazione del calcio italiano per l’emergenza covid, si aggiunge anche  il protocollo personalizzato per Cristiano Ronaldo.

Protocollo ASL vs Cristiano Ronaldo

Il primo caso era scoppiato, come detto, nel mese di ottobre, con il campione portoghese risultato positivo al Covid che continuava a spostarsi tranquillamente, provocando battibecchi tra il ministro Spadafora e la dirigenza bianconera.

Il portoghese continuava a volare di qua e di là, prima evadendo dalla bolla della Juventus per andare a giocare con la nazionale e poi, una volta risultato positivo, ebbe la possibilità di scegliere quale quarantena fare, scartando i 14 giorni del Portogallo per approfittare della legislazione italiana, più morbida( 10 giorni, un tampone negativo ed è possibile tornare subito in campo).

[themoneytizer id=”68124-2″]

Oggi scoppia il nuovo caso: L’attaccante portoghese della Juve, non convocato da Pirlo per il match di coppa Italia vinto contro la Spal, ha pensato bene di sfruttare il tempo libero per una romantica fuga sulla neve di due giorni con la fidanzata Georgina Rodriguez a Courmayeur, violando così le norme anti-covid che vietano lo spostamento da una regione in zona arancione, com’è il Piemonte, se non per motivi di reale necessità. Sul fatto indagano i carabinieri del gruppo Aosta ma, ci pare con una certa sicurezza, di poter affermare che sciare non rientri nei motivi di provata necessità.

Ronaldo e Georgina hanno passato la notte in un albergo della zona, ufficialmente chiuso, e il giorno dopo si sono dedicati ad amabili escursioni in motoslitta.

A svelare tutti questi dettagli un video pubblicato sul web e subito rimosso dall’autore. Ma si sa, far sparire completamente qualcosa dal web è impossibile, almeno non coì in fretta da evitare polemiche.

Al momento non risulta che la coppia sia stata multati per la violazione delle regola, ma è probabile che riceveranno le sanzioni direttamente a casa, ora che il caso è diventato pubblico.

Altrettanto probabile che gli addetti incaricati di consegnare la multa ne approfitteranno per un selfie col campionissimo e una dedica ai figli.

C’è il protocollo ASL e quello per Cristiano Ronaldo (ci risiamo!).

 

Ti potrebbe anche interessare

Seguici sui Social

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img

Ultimi articoli