11 C
Rome
martedì 25 Gennaio 2022
NewsSottosegretaria alla cultura vs grammatica: nuovo strafalcione della Borgonzoni

Sottosegretaria alla cultura vs grammatica: nuovo strafalcione della Borgonzoni

Continua la guerra contro la grammatica della sottosegretaria alla cultura: nuovo strafalcione della Borgonzoni. Stavolta inciampa sui verbi.

Nuovo strafalcione della Borgonzoni

La senatrice leghista Lucia Borgonzoni, già celebre per non aver chiaro quali siano le regioni confinanti con la sua e per non aver letto – per sua ammissione – un libro negli ultimi tre anni, con tali meriti è stata giustamente promossa a Sottosegretaria alla cultura.

Per mantenere alto il proprio curriculum, immediatamente s’è lanciata in una pronta guerra contro la grammatica.

In un post del 22 marzo, prima corretto e poi cancellato direttamente, Lucia Borgonzoni ha elogiato l’operato del Generale Figliuolo e del Governo Draghi, commettendo alcuni strafalcioni:

Bravissimo generale Figliuolo! Questo è il governo  Draghi! Se c’erano ancora Conte e Arcuri oggi come eravamo conciati?

 Sottosegretaria alla cultura vs grammatica: nuovo strafalcione della Borgonzoni

Il post non è passato inosservato e, dopo i primi commenti degli utenti social di questo tenore: “Rimodifica il post perché lo hai sbagliato nuovamente, o sbagliasti o sbaglieresti. Insomma hai capito. ps CULTURA È TUTTO DIRE. #ILGOVERNODEIMIGLIORI “ è stato modificato.

 Sottosegretaria alla cultura vs grammatica: nuovo strafalcione della Borgonzoni

Il post non è più visibile sulla bacheca della Borgonzoni.

Sia chiaro, non è una gaffe clamorosa, ne ha fatte sicuramente di peggio, ma comunque è pur sempre uno sgradevole inciampo grammaticale sotto l’occhio attento degli utenti dei social. D’altronde da un sottosegretario alla cultura ci si aspetterebbe che, quantomeno nei post ufficiali, si facesse attenzione a non commettere certe leggerezze, dato il ruolo e il contesto.

 

[themoneytizer id=”68124-28″]


Ti potrebbe anche interessare

Ultimi articoli