21.5 C
Rome
giovedì 29 Luglio 2021
NewsMedioevo leghista: Claudio Borghi accosta omosessuali a sieropositivi

Medioevo leghista: Claudio Borghi accosta omosessuali a sieropositivi

In un tweet, l’esponente del Carroccio Claudio Borghi ha invitato i giornalisti a chiedere alle persone Lgbt se sono sieropositive, invece di chiedere ai politici se si sono vaccinati.

Il leghista Claudio Borghi ha accostato omosessuali e sieropositivi

Ancora una volta un esponente della destra cade in quella che definire gaffe sarebbe riduttivo, anche perché quando questi episodi sono continui, non si tratta più di foga del momento, di inciampo, ma di un preoccupante modo di pensare.

Protagonista è il deputato leghista Claudio Borghi che, via Twitter, se la prende con i giornalisti colpevoli, a suo dire, di contattarlo per chiedergli se si è vaccinato oppure no.

A generare la polemica è l’imbarazzante parallelo che l’esponente del Carroccio riserva ai cronisti, fra infezione da Hiv e Lgbt.

Scrive Borghi: “Terzo giornalista che chiama per sapere se sono vaccinato. Finora sono stato gentile, al prossimo parte il vaffan…e la cancellazione dalla lista dei contatti. Perché questi eroi la prossima volta che intervistano un Lgbt non gli chiedono se è sieropositivo e se fa profilassi?”.

In un colpo solo il big leghista sposta le lancette indietro di quarant’anni, quando l’Aids era considerato un flagello e gli omosessuali degli untori.

 

Dure le reazioni politiche. In prima linea il Movimento 5 Stelle con le parlamentari e i parlamentari del Movimento 5 Stelle, componenti del Gruppo Pari Opportunità:

“Nel 2021 c’è ancora chi, come il leghista Claudio Borghi, alimenta l’odioso pregiudizio che associa la sieropositività e l’Hiv alle persone Lgbt, falso mito sfatato da anni. Le parole del deputato leghista, contenute in un suo tweet, riportano le lancette dell’orologio indietro nel tempo, quando lo stigma verso le persone di diverso orientamento sessuale era legato alla sieropositività. Ci auguriamo che la Lega prenda le distanze da parole così aberranti ancora più gravi perché scritte da un parlamentare della Repubblica”.

 

Leggi anche


Ti potrebbe anche interessare

Ultimi articoli