23 C
Rome
venerdì 30 Luglio 2021
NewsLo sport americano di agenti ed ex agenti di polizia: sparare ai...

Lo sport americano di agenti ed ex agenti di polizia: sparare ai neri

Ennesimo omicidio a sfondo razziale negli Usa, con polemiche e presunti insabbiamenti.

Gregory McMichael, 64 anni, e Travis McMichael, 34 anni, padre e un figlio, sono stati arrestati giovedì, nello stato americano della Georgia, per l’omicidio di  un uomo di colore disarmato.

La vittima Ahmaud Arbery, 25 anni, stava facendo jogging a febbraio quando fu freddato a fucilate dalla coppia.

E’ un caso che sta facendo molto scalpore perché uno degli aggressori, Gregory McMichael, aveva lavorato come ufficiale di polizia e detective per il procuratore distrettuale locale per oltre 30 anni, e questo per settimane ha impedito, usiamo un eufemismo, di presentare accuse contro gli aggressori, provocando tensioni sociali e razziali in un momento già esplosivo per l’emergenza sanitaria in ebollizione.

Gli investigatori hanno riferito che padre e figlio hanno affrontato Arbery con due armi da fuoco, ed è stato il più giovane McMichael a sparare e ucciderlo.

https://www.nbapassion.com/nba/news-nba/lebron-james-twitter-omicidio-ahmaud-arbery-164533/

 

[wp_ad_camp_2]

I fatti

Ahmaud Arbery stava correndo nella città costiera di Brunswick nel primo pomeriggio del 23 febbraio. In un rapporto della polizia, Gregory McMichael afferma di aver visto Arbery e di averlo scambiato per il sospettato in una serie di furti in case della zona.

Così lui e il figlio dopo essersi armati, lo seguirono con il camioncino. Nel rapporto, si legge ancora, Gregory McMichael afferma che lui e suo figlio avevano detto “Fermati, fermati, vogliamo parlarti” e che Arbery aveva reagito attaccando suo figlio. A quel punto ci fu la reazione e la sparatoria. Una versione che lasciò molto dubbi immediatamente.

La madre del signor Arbery, Wanda Cooper Jones, ha dichiarato che la polizia le aveva detto che suo figlio era stato coinvolto in un furto con scasso prima dell’incidente, ma di non credere a nulla di quella versione. Il figlio era disarmato e appassionato di jogging. Stava semplicemente correndo, cosa che faceva abitualmente faceva.

La CBS ha riferito che diverse chiamate furono fatte alla polizia  In una chiamata del 911, un vicino aveva dichiarato che un uomo di colore era stato visto in una casa in costruzione nella zona.

Alla domanda su cosa stesse facendo il presunto uomo, la risposta era stata: “correndo per strada”.

Il filmato che incastra l’ex agente e il figlio

Il caso è deflagrato a livello nazionale nel momento in cui sono emersi video da cellulare che sembravano mostrare la sequenza di un omicidio.

 

Il filmato, secondo quanto riferito dai media locali, mostra presumibilmente i McMichaels che aspettavano Arbery mentre correva lungo la strada in pieno giorno. La clip di 36 secondi è stata filmata da un veicolo dietro il camioncino dei McMichaels.

Un uomo viene visto fare jogging e poi avvicinarsi al pick-up fermo. Arbery prova a superare il camion e poi viene visto alle prese con un uomo armato di fucile. Ci sono grida concitate e poi si sentono i colpi di arma da fuoco.

Il secondo uomo viene quindi mostrato con una pistola in piedi accanto all’altro uomo armato, mentre Arbery non compare più, probabilmente perché steso a terra, freddato.

Benjamin Crump, l’ avvocato degli Harbery, ha affermato che il filmato mostra “un’esecuzione orribile“.

Proteste per l'omicidio di Ahmaud Arbery
Proteste per l’omicidio di Ahmaud Arbery

In chiusura,  le parole del padre della vittima, Marcus Harbery : “Non so perché lo descrivono così, con il solito sotto testo razziale, perché tutto quello che ha fatto mio figlio è allenarsi e correre e prendersi cura del proprio corpo, perché aveva dei sogni. Ora tutti i suoi sogni sono spariti, perché gli hanno tolto la vita per niente.”

E alla domanda secondo cui il figlio avrebbe potuto essere implicato in un furto con scasso: “Era solo una bugia e un insabbiamento. Il video parla tutto da solo. Date un’occhiata a quel linciaggio.”

 

 

[wp_ad_camp_5]


Ti potrebbe anche interessare

Ultimi articoli