21.3 C
Rome
martedì 11 Maggio 2021
NewsLa salute? Per il leghista Borghi sta al 32° posto. Fai anche...

La salute? Per il leghista Borghi sta al 32° posto. Fai anche tu la tua classifica!

 

Il deputato leghista Borghi è stato protagonista alla Camera di una singolare interpretazione della nostra Costituzione.

Il metodo Borghi per l’interpretazione della Costituzione

Ieri, durante la discussione alla Camera, il leghista Claudio Borghi ha polemizzato con il premier Giuseppe Conte con un intervento abbastanza singolare (usiamo un eufemismo):

Signor presidente, lei ha detto che il diritto alla salute è preliminare su tutti gli altri diritti costituzionali. Ma scusi, ma come si permette di fare una scaletta dei valori costituzionali? I diritti costituzionali sono tutti importanti alla stessa maniera. E se per caso i numeri qualcosa contano, il diritto alla tutela alla salute è al numero 32, il diritto al lavoro è al 4.

Grazie a Borghi abbiamo scoperto che la Costituzione si legge come una classifica, quindi la salute è al 32° posto e il lavoro è sul podio.

Con il metodo Borghi scopriamo ancora, per esempio, che è più importante della salute anche la libertà e la segretezza della corrispondenza e di ogni altra forma di comunicazione, perché è al 15° posto della classifica costituzionale.

E anche vero che al 3° posto in classifica c’è quell’articolo che non pare sia molto gradito proprio a Borghi e compari di partito, quello che recita:

Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali.

Ma la classifica è questa, bisogna rispettarla. E voi? Siete anche voi per il metodo Borghi?  Qual è la vostra classifica costituzionale?

L’intervento del leghista Borghi alla Camera

 

 



[themoneytizer id="68124-16"]
Marquez
Marquez
Corsivista, umorista instabile.

Ti potrebbe anche interessare

Ultimi articoli