7.8 C
Rome
giovedì 25 Febbraio 2021
News Facebook e Twitter bloccano Trump: diffonde bufale sul Covid

Facebook e Twitter bloccano Trump: diffonde bufale sul Covid

Continua la guerra social tra Facebook, Twitter e Donald Trump: il Presidente diffonde bufale sul Covid

Trump, Facebook e Twitter alla guerra sul Covid

Il Presidente in un post ha affermato che i bambini sono quasi immuni dal coronavirus.

Facebook ha eliminato il post, il video di un’intervista rilasciata da Trump a Fox News, affermando che conteneva disinformazione sul Covid.

Twitter ha fatto lo stesso dicendo di aver bloccato uno degli account della campagna online di Trump, fino a quando un tweet dello stesso video incriminato è stato rimosso.

Il comitato scientifico per la salute pubblica degli Stati Uniti ha chiarito che i bambini non hanno alcuna immunità al Covid-19.

La posizione di Facebook e Twitter

Mercoledì sera un portavoce di Facebook ha dichiarato:

Questo video include false affermazioni secondo cui un gruppo di persone è immune dal covid, che è una violazione delle nostre politiche sulla disinformazione dannosa.

È stata la prima volta che il gigante social ha agito per rimuovere i contenuti pubblicati dal presidente sulla base della sua politica di disinformazione sul coronavirus, ma non è la prima volta che ha penalizzato Trump per i contenuti sulla sua pagina.

Più tardi, mercoledì, Twitter ha dichiarato di aver bloccato l’account @TeamTrump perché ha pubblicato lo stesso estratto dell’intervista, condiviso dall’account del presidente Trump.

Un portavoce di Twitter ha dichiarato che il tweet di @TeamTrump:

Viola le Regole di Twitter sulla disinformazione sul Covid. Il proprietario dell’account dovrà rimuovere il Tweet prima di poter nuovamente twittare.

Successivamente il tweet è stato eliminato.

Twitter il mese scorso aveva già sospeso temporaneamente il figlio di Trump, Donald Jr, per aver condiviso un filmato che promuoveva disinformazione sul coronavirus e l’idrossiclorochina.

Sono affari di famiglia…

Trump e l’intervista incriminata sul Covid

Parlando al telefono allo show mattutino Fox e Friends mercoledì, Trump aveva sostenuto che era tempo di riaprire tutte le scuole in tutta la nazione, affermando poi: Se guardi i bambini, i bambini sono quasi, e direi quasi sicuramente, quasi immuni da questa malattia.

Trump, che è in corsa per la rielezione a novembre, ha anche detto del coronavirus: Questa cosa sta andando via. Andrà via come le cose vanno via.

Facebook vs Trump

A giugno, Facebook aveva rimosso le pubblicità per la campagna di rielezione del presidente Trump che presentavano un simbolo usato nella Germania nazista.

La compagnia affermava che lo spot online conteneva un triangolo rosso invertito simile a quello usato dai nazisti per etichettare avversari come i comunisti.

Il team che si occupa della campagna di Trump aveva replicato dicendo che il gruppo di attivisti di estrema sinistra antifa usava quel simbolo e si riferiva a loro.

Le pubblicità, che erano state pubblicate su pagine appartenenti al presidente Trump e al vicepresidente Mike Pence, sono state online per circa 24 ore e avevano ricevuto centinaia di migliaia di visualizzazioni prima di essere ritirate.



Ti potrebbe anche interessare

Ultimi articoli