33.1 C
Rome
giovedì 29 Luglio 2021
BiblosStephen King pubblica a Scampia il suo saggio contro le armi

Stephen King pubblica a Scampia il suo saggio contro le armi

Il re dell’horror Stephen King pubblica a Scampia il pamphlet “Guns” per la casa editrice indipendente degli “spacciatori di libri” Marotta e Cafiero.

Stephen King pubblica a Scampia il suo “Guns”

La Marotta & Cafiero editori ha compiuto 10 anni a luglio, e pensare che qualcuno aveva infaustamente profetizzato che avrebbero chiuso nel giro di qualche settimana perché vendere libri a Scampia, la loro sede, era  impossibile. Perché  nessuno legge più, figuriamoci in una zona ad altissimo tasso di abbandono scolastico e perché il settore dell’editoria è in crisi perenne.

Oggi la Marotta&Cafiero si definisce spacciatrice di libri e pubblica storie dal sud del mondo su carta riciclata certificata con inchiostri non inquinanti e colle senza plastificanti.

I proprietari con orgoglio rivendicano il marchio di azienda pizzo free e dedicano l’azienda ad Antonio Landieri, cugino e vittima innocente di camorra, a 25 anni, durante una faida tra clan. Parte integrante del progetto sono anche la prima libreria di Scampia e Melito: La Scugnizzeria e la Marotta&Cafiero Recorder, piccola casa discografica indipendente.

Stephen King pubblica a Scampia il suo saggio contro le armi

Ma a coronamento di questo percorso, almeno mediaticamente, arriva l’ultimo colpaccio: il 4 maggio la casa editrice  pubblicherà un saggio del re della letteratura horror, Stephen King, ispirato alla strage di studenti del Connecticut nel 2012, intitolato Guns. Si tratta di un breve pamphlet scritto d’impeto dopo lo choc della strage del 2012 nella scuola Sandy Hook Elementary school ( Connecticut) con ventisette morti di cui venti bambini. Un massacro scolastico legato alla facilità di comprare legalmente un’arma negli Stati Uniti.

L’editore Rosario Esposito La Rossa ha commentato così:

Lo abbiamo letto in rete e abbiamo contattato l’agente di King con una mail. Sembrava impossibile  invece ci siamo riusciti. E alla fine il miracolo si è realizzato. Poi qui a Scampia il discorso contro le armi si rafforza e assume un significato particolare.

 

[wp_ad_camp_3]

 

[wp_ad_camp_5]


Ti potrebbe anche interessare

Ultimi articoli