16.3 C
Rome
domenica 10 Ottobre 2021
AgoràDidattica creativa in un video musicale a distanza

Didattica creativa in un video musicale a distanza

La didattica creativa può concretizzarsi in un progetto a distanza quando si colgono le opportunità dalle difficoltà. La realizzazione di un video musicale in sinergia con una scuola di Nepi ne è una prova eloquente.

La didattica creativa con musica e disegni

Un momento surreale come quello che stiamo vivendo ormai da più di due mesi, nonostante la sua drammaticità, è riuscito a stimolare la fantasia e la creatività di molti artisti e creativi.

Non solo, il fenomeno più positivo che si sta verificando è la tendenza o addirittura la necessità di collaborare con gli altri.

La distanza probabilmente nel renderci emotivamente più fragili ci ha resi più consapevoli di quanto valore abbia il coinvolgimento e di quanto l’energia creativa si potenzi quando corroborata da un gesto solidale.

Quando la didattica diventa un video

No One Around, è un brano musicale realizzato a distanza, e ideato da Massimo Marraccini e da Maria Laura Ronzoni, amici di lunga data che, pur vivendo in città diverse, hanno sentito l’esigenza di creare qualcosa di speciale all’interno di un progetto personale più ampio, mLAU, il loro album di debutto.

mLAU

Il brano è inspirato al momento attuale e nella realizzazione del video. I due musicisti hanno voluto coinvolgere la sensibilità di tutti gli alunni della scuola media di Castel Sant’Elia, dell’Istituto Comprensivo “A. Stradella”, Nepi (VT).

Più di 60 ragazzi, a partire dall’ascolto della canzone, e dalla comprensione del testo, insieme ad una serie di altre attività collegate all’interno di un progetto interdisciplinare di didattica a distanza, sono stati invitati dai loro docenti a tradurre in un disegno le loro più intime emozioni.

Tutti i disegni sono stati raccolti ed inseriti nel video con un risultato sorprendente.

La didattica creativa di Maria Laura Ronzoni, l’insegnante d’inglese

Mi piaceva l’idea di poter condividere questo nostro lavoro con i ragazzi di tutte le mie classi, offrendo loro la possibilità di dare il proprio contributo artistico e di sperimentare concretamente l’essenza viva e pulsante della nostra comunità scolastica in questo particolare momento storico.

Contestualmente, in sinergia con i colleghi di arte e immagine e di lettere, si è voluto mettere in campo tutti gli strumenti e le metodologie applicabili ad una modalità di apprendimento a distanza.

[wp_ad_camp_2]

Il riscontro gratificante degli studenti

Non senza sorpresa il riscontro è stato più interessante del previsto sia in riferimento al risultato concreto finale che alle competenze attivate e agli obiettivi raggiunti.

Il risultato, in termini di compito significativo, è stato estremamente gratificante per tutti noi in quanto gli elaborati artistici dei ragazzi hanno dato un valore aggiunto al prodotto finale.

Il valore didattico del progetto

Ma ancora più significativo in termini di valore didattico del progetto, è stato il confronto costante sia nell’elaborazione e nello svolgimento delle attività, che a livello emotivo.

La riflessione

Questo progetto, in tutte le sue fasi, ha permesso una riflessione profonda e condivisa sui valori veri ed essenziali della nostra vita e della società:

  • Sui diritti conquistati dalla nostra civiltà, sulle possibilità di espressione e sulla consapevolezza culturale;
  • sul pericolo della perdita e sulla necessità della riconquista degli stessi valori e diritti;
  • Sulla fragilità umana, vista anch’essa come valore, sulla forza della comunicazione che un messaggio può diffondere nel mondo dei social;
  • Sulla possibilità di realizzare una vera e propria trasformazione individuale e collettiva e sull’opportunità di crescita che questa crisi ci sta offrendo.

Forse l’unica vera rivoluzione possibile.

https://youtu.be/YMCuitdLfZ8

 


[wp_ad_camp_5]


Ti potrebbe anche interessare

Ultimi articoli