Ottodix: Gengis Khan è il nuovo video della Entangelment – Live Home Serie

Gengis Khan è la nuova tappa del tour virtuale Live Home Serie di Ottodix in cui presenta, in performance video “come live”, il suo ultimo concept album Entangelment.

Un artista a 360°, visual, musicista, scrittore e performer, unico per il suo potere espressivo, Alessandro Zannier alias Ottodix ha deciso di trasformare il difficile periodo del lockdown in una nuova opportunità creativa dedicata al suo ultimo album Entangelment. Un tour virtuale costruito sulla tracklist del concept album, uscito circa due mesi fa.

Entangelment: il nuovo concept album di Ottodix

Entalgelment di Ottodix

Entanglement era stato presentato nel 2019 con una installazione-spot alla Biennale di Curitiba (Brasile) Dispersioni gemellata con un’opera esposta dal 18 gennaio 2020 al Museo Naturalistico Archeologico di Vicenza.

Un mix di videoarte e pittura  che si concentrava sul concetto di migrazione animale, umana e vegetale e sul concetto di causa-effetto del mondo iperconnesso.

Entalgelment
“Dispersioni”, installazione-spot alla Biennale di Curitiba (Brasile) gemellata con un’opera esposta dal 18 gennaio 2020 al Museo Naturalistico Archeologico di Vicenza.

Il titolo dell’album, infatti, si rifà al fenomeno dell’entanglement quantistico che mette in relazione fra loro eventi contemporanei distanti migliaia di chilometri.

Opponendosi quindi al principio fisico della località dei sistemi secondo cui oggetti distanti non possano influenzarsi tra loro in tempo zero.

Esiste una rete che ci connette tutti e che mette in relazione le cose egli avvenimenti. Il mondo, mai come oggi, è un intreccio fitto di relazioni, connessioni e rotte.

La vita si sposta, i semi, le piante, gli animali e l’uomo migrano da sempre e gli eventi sono tutti in stretta correlazione.


Entangelment – Live Home Serie

Ottodix e i suoi numerosi musicisti hanno deciso di immortalare in video le performance dei nuovi brani di Entangelment nella versione in cui sarebbero stati eseguiti on stage.

La pubblicazione online con cadenza regolare e col supporto di alcune testate giornalistiche ha l’obiettivo di creare dei live club virtuali abbattendo i confini fisici imposti dalla pandemia.

Un nuovo esperimento interdisciplinare, tra performance, musica e arti visive, che trasporta il fruitore nelle atmosfere tipiche dei live show di Ottodix.

Gengis Khan: Il nuovo video di Ottodix per “Entangelment – Live Home Serie”

Via terra, traversando le catene dell’Himalaya, il punto di vista si sposta nell’Estremo Oriente, dove le città oggi sorgono in una notte e le antiche mire di espansione dei grandi imperi alternativi al nostro tornano a invadere il mondo dopo secoli, con nuovi Gengis Khan o nuovi Zang He, abbattendo tutti i luoghi comuni dell’Occidente.

“Gengis Khan” rappresenta l’Estremo Oriente (ho voluto dedicare due canzoni all’Asia vista la sua estensione; l’altra è “Mesopotamia” per il Medio Oriente).

È un ragionamento sulla rapida conquista economica del mondo, innescata da Giappone prima, poi da Cina e Corea del Sud, Hong Kong, Singapore e tutta una fetta del globo totalmente alternativa alla visione eurocentrica della storia che abbiamo noi.

Il condottiero mongolo mi sembrava una bella metafora delle antiche mire di conquista che quest’area ha avuto e che ora sembrano ripetersi in forma diversa.

Cito anche il navigatore Zheng He, una sorta di Colombo orientale che pochi di noi conoscono, ma che ha reso grande la Cina centinaia di anni fa.

Un paese che ha avuto una crescita nata su modelli occidentali, ma con una rapidità di esecuzione e concretezza sconcertanti nata anche grazie a una filosofia “del collettivo” che noi occidentali non abbiamo, a discapito di ambiente e di diritti umani, spesso.

Quello che abbiamo fatto noi in secoli di storia e di colonialismo, ma concentrato in pochi anni e che sta contribuendo alla saturazione rapida del sistema-mondo.

É comunque una canzone dai tratti pop-apocalittici, una traccia molto curiosa e piena di rimandi e armonie orientali.

E come l’intero disco è strutturata per essere godibile all’ascolto come una semplice canzone, ma intanto “le canta” di santa ragione.

Da Tra l’Antartide e i mari: Intervista a Ottodix

Gengis Khan: il video di Entangelment – Live Home Serie in anteprima per Kulturjam.it


 

 

About Sira De Vanna

Speaker radiofonica, redattrice, storico dell'arte. Caporedattore per Kulturjam.it
View all posts by Sira De Vanna →