Serie A 2020\21, 2ª giornata, Top e Flop del Colonnello Lobanovsky

Serie A 2020\21, 2ª giornata, Top e Flop del Colonnello Lobanovsky di questo turno di campionato che ha visto diverse conferme e le prime sorprese.

il colonnello lobanovsky: pagellone della serie a
Il colonnello Valerij Lobanovs’kyj

Serie A 2020\21, 2ª giornata

Torino vs Atalanta 2-4 (Belotti 11′, Gomez 13′, Muriel 21′, Hateboer 42′, Belotti 43′, De Roon 54′)

Un indomito Torino segna ben due goal alla corazzata orobica. Ne prende quattro ma questi sono dettagli numerici, statistici, che lasciano il tempo che trovano. Come ha detto mister Giampaolo: “Bisogna pensare positivo”. Rispetto all’anno scorso è evidente il miglioramento del Torino che segna ben due reti invece di zero, ed è evidente l’arretramento dell’Atalanta che segna quattro goal invece di sette. Gasperini farebbe bene a meditare su questi numeri che sono un chiaro segnale d’allarme.

Torino, il migliore

Belotti 7 lotta come un leone. Segna due goal ed è l’unico a rendersi pericoloso. Semplicemente eroico. Dare un senso agli schemi da avinazzato di Giampaolo e riuscire a segnare due goal è qualcosa che andrebbe inciso nel marmo e raccontato ai posteri.

Il peggiore

Linetty 4.5 si trova così bene nel credo tattico di Giampaolo che riesce a sbagliare tutti i palloni che passano dalle sue parti. Ha una percentuale di errore del 100%. Fa tante cazzate che sembra uscito dalla Leopolda.

Atalanta, il migliore

Gomez 8 il migliore in assoluto. Segna subito il goal del pareggio. Serve due assist ed è protagonista in ogni azione pericolosa dell’Atalanta. Monumentale.

Il peggiore

Caldara 5, Belotti non lo vede mai se non dopo che ha segnato. Picchia come un ferraio, ma questo lo fa sempre, e si prende un giallo. Praticamente è il dodicesimo granata, Il migliore dopo Belotti.

Cagliari vs Lazio 0-2 (Lazzari 4′, Immobile 74′)

Parte bene la Lazio che regola con inglese 2-0 il Cagliari in terra sarda. Pensavamo impossibile che il Cagliari potesse perdere per la quinta volta consecutiva contro la Lazio, ed invece ha puntualmente perso per la quinta volta consecutiva contro la Lazio. Non avevamo considerato la variabile Di Francesco. Il pareggio di Sassuolo era stato un caso. In realtà il Cagliari gioca ad minchiam come spesso giocano le sue squadre. La Lazio di Inzaghi gioca a memoria, squadra pratica, senza fronzoli, pronti via ed è subito vantaggio. Nel secondo tempo il solito goal di Immobile e partita in ghiaccio.

Cagliari, il migliore

Cragno 6.5 due grandissime parate su Immobile e Milinkovic Savic. Deve fare i conti con una difesa che si muove come se fosse sulla promenade di Rimini,

Il peggiore

Simeone 4.5 che qualcuno gli cambi ruolo. Ad esempio al centro della panchina. Ha i fondamentali di Salvini in Diritto Pubblico, infatti spara su Marte gli unici palloni buoni che gli arrivano.

Lazio, il migliore

Marusic 8 corre initerrotamente per tutta la partita. Serve due assist e ci mette tanto dinamismo e qualità. El Tractor,

Il peggiore

Correa 5.5 praticamente si marca da solo. Si estranea come un nerd alla festa del liceo. Impalpabile.

Sampdoria vs Benevento 2-3 (Quagliarella 8′, Colley 18′, Caldirola 33′ e 72′, Letizia 88′)

La redazione sportiva di Kulturjam (la redazione del giornale si discosta dal sarcasmo di Zerbo ndr) ha sempre creduto in Pippo Inzaghi e non è assolutamente sorpresa della vittoria dei sanniti. La sorpresa è che sia maturata in modo così rocambolesco. Forse avranno voluto dare un po’ di suspance alla partita il cui esito era scontato. Insomma il pronostico è stato rispettato. Sarà interessante la partita del Benevento contro la Juventus. Due scuole calcistiche che si affrontano. Due modi diversi di interpretare il calcio, ma un calcio votato all’attacco, al dominio assoluto di ogni zona del campo ed anche degli spogliatoi ma con un solo imperativo: vincere!

Sampdoria, il migliore: Candreva 6.5 ottimo esordio di Tonicross che serve un assist al bacio al Colley che riesce anche a segnare. Facile far segnare Morata fai segnare Colley li si vede il campione. Cerca spesso con Quagliarella. I due si piacciono faranno grandi cose.

Il peggiore

Tonelli 4 riesce a far segnare due goal a Caldirola. In questo caso sei diversamente campione

Benevento, il migliore

Caldirola 7.5 serata da sogno per il Capitano del Benevento. Guida la riscossa dei sanniti. Meraviglioso.

Il peggiore

Montipò 5 serve Bonazzoli che costruisce il vantaggio blucerchiato. Non proprio un inizio strepitoso.

Spezia vs Sassuolo 1-4 (Djuricic 14′, Galabinov 30′, Berardi (r) 64′, Defrel 66′, Caputo 75′)

Esordio amaro per lo Spezia che viene travolto con secco 4-1 dal Sassuolo. Con un organico non all’altezza della categoria Italiano deve anche fare i conti con l’emergenza in difesa. Lo Spezia in realtà parte con piglio deciso ma il Sassuolo alla prima occasione passa. Il solito copione della debuttante che si impegna ma alla fine esce come un pugile suonato. Pareggio dei bianconeri con Galabinov, pensavamo si fosse ritirato, e il primo tempo si chiude in pareggio. Nel secondo è un monologo neroverde che a metà ripresa chiude la pratica con Berardi, Defrel, pure lui pensavamo si fosse ritirato, e Caputo. Galabinov entra nella storia del club spezzino per essere il primo giocatore ad aver segnato in serie A. Speriamo non l’unico.

Spezia il migliore

Galabinov 6.5 per essere il primo giocatore della storia bianconera ad aver segnato nella massima divisione. Colpisce anche una traversa.

Il peggiore

Sala 5 viene saltato da Djuricic con una facilità imbarazzante. E i uoi compagni della difesa non fanno certo di meglio

Sassuolo, il migliore

Caputo 7.5 appena ha un piccolo spiraglio colpisce. E’ semplicemente devastante. Si procura il rigore del vantaggio e segna il goal del 4-1. Tanta qualità. Farebbe comodo a molte “Grandi”.

Il peggiore

Chiriches 5 in ritardo su Galabinov che segna e colpisce una traversa. Manco stesse marcando Van Basten.

Verona vs Udinese 1-0 (Favilli 57′)

Pomeriggio da sogno per gli scaligeri che vincono e si portano a 6 punti in classifica. Partono forte e costringono l’Udinese sulla difensiva. Il ritmo cala presto e la partita si fa dura e maschia. Nel secondo tempo i veronesi prendono in mano il match e passano al 57esimo con Favilli. Non facevano un goal ai fiulani dal 2015. La reazione dell’Udinese è praticamente inesistente ed il Verona porta a casa una vittoria preziosa. I gialloblù affronteranno il Parma per confermarsi e l’Udinese lo Spezia. Non certo un avversario temibile.

Verona, il migliore

Favilli 7.5 oggetto misterioso che non segnava manco per sbaglio. Infatti era in panchina. Entra per l’infortunio di Di Carmine. Nei primi minuti conferma di essere in campo per sbaglio poi inspiegabilmente segna. Dopo il goal si trasforma da giocatore di Subbuteo a giocatore di calcio e manda in crisi la difesa friulana.

Il peggiore

Veloso 5 gioca con ritmi da gerontocomio. Ispirato come un terrapiattista davanti ad un mappamondo forza la giocata e non combina niente che meriti di essere descritto. Sembrava quello del Genoa.

Crotone vs Milan 0-2  (Kessie (r) 45’+2′, Diaz 50′)

Il rossoneri con il minimo sforzo passano anche a Crotone. Un rotondo 2-0 ed ora i punti in classifica sono ben 6. Il fortino calabrese regge un tempo ma deve piegarsi alla classe della compagnine rossonera. La qualità ha spesso la meglio ed il Milan ha qualità ed anche concretezza. Nessun traguardo è precluso per i meneghini. Il Crotone ha un atteggiamento passivo che non aiuta. Un atteggiamento da vittima sacrificale. Siamo sicuri che anche stasera Stroppa avrà imparato qualcosa di nuovo.

Crotone, il migliore

Cordaz 7 il fortino regge grazie a Cordaz che para anche l’imparabile. Se il passivo rimane in termini accettabili è merito del portiere di scuola interista.

Il peggiore

Henrique 5 perde stupidamente un pallone nella propria trequarti e provoca il raddoppio milanista. Non proprio un inizio strepitoso.

Milan, il migliore

Kessie 7 in mezzo al campo fa pesare la sua straripanante condizione fisica. Anche di piede ha un tocco che normalmente non è nelle sue corde. Segna su rigore da autentico cecchino.

Il peggiore

Castillejo 5 se parte titolare non ne azzecca una, se entra a partita in corso non ne azzecca una. A partita in corso ha meno minuti per fare danni.

 

Bologna vs Parma 4-1 (Soriano 15′ e 30′, Skov Olsen 56′, Hernani 67′, Palacio 90’+1′)

Primi tre punti per il Bologna che si aggiudica il derby con il Parma. Invece la squadra di Liverani rimane a zero. Segna poco e prende goal da chiunque. La formula perfetta per una veloce retrocessione. Liverani potrebbe vincere la gara con Giampaolo su chi verrà esonerato prima. Il Parma parte forte e nei primi 5 minuti va due volte a tu per tu contro il portiere felsineo. Il problema sono i restanti 85 minuti più recupero. Il Bologna al primo tiro fatto va in goal con Soriano e replica, sempre con Soriano, al 30′ del primo tempo. Soriano non segnava una doppietta da una partita di Beach Soccer giocata nel 1985. Olsen e Palacio segnano gli altri due goal rossoblu. La rete della bandiera è del parmense Hernani. Non c’è stata partita. La squadra di Sinisa è stata superiore in ogni reparto ed il risultato non è mai stato in discussione.

Bologna, il migliore

Soriano 8 segna di testa e con un tiro sotto l’incrocio. Smista palloni a destra e manca e serve Olsen per la rete del 3-0. L’ultimo 8 che ha preso in pagella è stato in condotta in prima Media.

Il peggiore

Barrow 6 in ritardo di condizione. Se non supportato da una buona forma fisica il gambiano è utile quanto un digiuno ad intermittenza di Giachetti.

 

Parma, il migliore

Sepe 6 è incolpevole sulle reti del Bologna. Anzi evita che il passivo diventi più imbarazzante.

Il peggiore

Iacoponi 4 riesce a fare peggio della partita contro il Napoli. Di solito si dice che il giocatore non ha ancora digerito gli schemi del nuovo Mister. Ma stiamo parlando di Liverani.

 

Serie A 2020\21, 2ª giornata, Top e Flop e le altre rubriche

Top e Flop del Colonnello Lobanovsky.  Serie A 2020\21, 2ª giornata,

 

Serie A 2020\21 2ª giornata top e flop, quali erano i pronostici?

 

 

,
Enrico Zerbo

About Enrico Zerbo

Ligure, ama i gatti, la buona cucina e le belle donne. L'ordine di classifica è a caso. Come molte cose della vita. Antifascista ed incensurato.
View all posts by Enrico Zerbo →