30.9 C
Rome
mercoledì 28 Luglio 2021
SportInter-Crotone 6-2, il Pagellone di Lobanovsky

Inter-Crotone 6-2, il Pagellone di Lobanovsky

I nerazzurri travolgono il Crotone 6-2, tripletta di Lautaro Martinez. Male Vidal. I ragazzi di Stroppa combattive e propositivi al di la del risultato ma troppo netta la differenza di valori in campo. Inter-Crotone 6-2, il Pagellone del colonnello Lobanovsky

Il colonnello Valerij Lobanovs'ky
Il colonnello Valerij Lobanovs’ky

Inter-Crotone 6-2, il Pagellone

Inter-Crotone 6-2  (Zanellato 12′, Martinez 19′, 57′ e 78′, Marrone 31’ (ag), Golemic 36′ (r), Lukaku 64′, Hakimi 87′)

Internazionale

Handanovic 6 sul vantaggio pitagorico non ha colpe. Il rigore lo intuisce ma non lo prende. Quello che prende è il goal

Skriniar 6.5 pressa alto gli avversari e fa sentire fisico e tacchetti quando serve. Subisce una sospetta trattenuta che l’arbitro non vede. Non aveva visto manco il pestone di Vidal.

De Vrij 6.5 puntuale e pulito come al solito. Meno propositivo nelle ripartenza.

Bastoni 7 lancio di 42 metri e 31 centimetri che manda in goal Lukaku. Per il resto partita attenta da corazziere della Repubblica.

Hakimi 6.5 spinge, è propositivo ma anche molto impreciso. Fa un goal con palla in buca d’angolo. Il goal della sicurezza.

Barella 6.5 fa molto lavoro sporco ma è protagonista sul 2-1 interista.

Brozovic 7 nel primo tempo è impreciso. Nel secondo sale in cattedra e insegna calcio. Suo l’assist per il 3-2 nerazzurro.

Vidal 3 l’atteso Arturo (da Antonio) si perde Zanellato ed è vantaggio del Crotone. Non contento rifila un pestone ad un avversario in area. Stupore suo e fallo per l’arbitro, che ha dovuto rivederlo al Var. Rigore e pareggio del Crotone. Per fortuna finisce il primo tempo e non riesce a fare altri danni. Probabilmente sarebbe falloso anche in una partita di calcio gaelico. Ci sono giocatori che sono finiti in tribuna a divinis per meno.

Young 5 nel primo tempo sembra Willy il Coyote con Beep Beep. Lui è Willy e Beep Beep è Pereira. Non lo vede mai.

Lukaku 7.5 un assist ed è sempre protagonista nelle reti interiste. Fa un goal dei suoi e tanto lavoro di squadra. E sono 50 reti in maglia nerazzurra.

Martinez 8 fa tre goal e mezzo. Tanta qualità e giocate di altissimo livello. Prestazione che cancella il ricordo di Rambert.

Sensi dal 46′ 6.5 da qualità alla manovra e non prende a calci gli avversari nella propria area.

Gagliardini dal 70′ 6 entra per far rifiatare Barella. Partita di contenimento.

Darmian dal 75′ 6.5 entra e manda in goal Hakimi.

Perisic dal 75′ 6.5 con una serie di finta ubriaca un pitagorico, tira e sulla respinta segna Martinez. Utile.

Kolarov dall’81’ s.v.

Conte 6.5

Il solito approccio diesel, per non dire di peggio. Le scelte di Vidal e Young non sono strepitose. Ha il buon senso di sostituire il cileno nell’intervallo. Sono 8 vittorie di fila ma la squadra non convince del tutto. Le sue scelte iniziali non convincono del tutto. Per il momento i risultati danno ragione a lui.

Inter-Crotone 6-2, il Pagellone di Lobanovsky

Crotone

Cordaz 5 prende 6 goal e non sempre è esente da colpe.

Golemic 5 segna su rigore ma dalle sue parti passa chiunque.

Marrone 3 scuola Juventus con Vidal farebbe una coppia strepitosa. Quando non lo saltano cerca di fare autogol. Nel primo tempo ci riesce nel secondo fallisce miseramente la missione. Sembra affetto da labirintite tattica.

Luperto 5 nel primo tempo rimbalza continuamente contro lo strapotere fisico di Lukaku. Commovente quando cerca di fermare il belga in occasione del 4-2.

Pereira 6 nel primo tempo fa impazzire Young poi sparisce.

Molina 6 molta corsa e molta grinta. Uno dei migliori della sua squadra.

Zanellato 6.5 ha il merito del vantaggio pitagorico. Parte molto bene. Nella ripresa cala come il resto della squadra ma non demerita mai.

Eduardo 6 inizia molto forte e cala nella ripresa. Non sfigura.

Reca 5 si procura il rigore ma non per merito ma solo per aver incrociato Vidal.

Riviere 5.5 fa quello che può contro i difensori interisti.

Messias 6.5 in campo aperto può fare male. È il più pericoloso dei suoi.

Simy dal 62′ 5 come i palloni toccati.

Magallan dal 70′ 5 quando entra finisce triturato dagli attaccanti avversari.

Djidji dall’85’ s.v.

Vulic dall’85’ s.v.

Rojas dall’86’ s.v.

Stroppa 6

Nel primo tempo riesce a mettere in difficoltà l’Inter ma nella ripresa viene travolto. Non ha cambi che possano cambiare l’inerzia della partita.

Salvo24  3

In arte Ivan Zazzaroni esce con il solito scoop che non si fila nessuno. Sembra un Sansonetti che non ce l’ha fatta. E siamo solo a gennaio.

Inter-Crotone 6-2, il Pagellone di Lobanovsky

 

[wp_ad_camp_3]

 


[wp_ad_camp_5]

 


Enrico Zerbo
Ligure, ama i gatti, la buona cucina e le belle donne. L'ordine di classifica è a caso. Come molte cose della vita. Antifascista ed incensurato.

Ti potrebbe anche interessare

1 COMMENT

Comments are closed.

Ultimi articoli