-4.1 C
Rome
domenica 23 Gennaio 2022
NewsOrlando Merenda, suicida a 18 anni: "Insultato e deriso perché gay"

Orlando Merenda, suicida a 18 anni: “Insultato e deriso perché gay”

Orlando Merenda si butta sotto un treno a 18 anni: “Insultato e deriso perché gay“. Si indaga per omofobia e bullismo.

Orlando Merenda, suicida a 18 anni

Orlando Merenda, 18 anni da poco compiuti, è morto suicida gettandosi sotto un treno tra la stazione di Torino Lingotto e Moncalieri.

La notizia è arrivata alle cronache dopo che La Stampa ha dedicato un ampio articolo alla tragica morte del giovane, i cui funerali erano stati celebrati il giorno prima nella parrocchia dell’Assunzione al Lingotto.

Il 20 giugno Orlando, diciottenne che frequentava il Professionale con l’obiettivo di diventare barman, aveva pranzato con il papà e il fratello. Poi era uscito di casa senza farvi mai più ritorno. Ha raccontato il fratello a La Stampa: “Mi aveva confessato di aver paura di alcune persone. Non mi ha spiegato chi fossero, non ha fatto nomi. Era preoccupato. Diceva che mettevano in dubbio la sua omosessualità”.

Unanime la testimonianza degli amici interpellati: “Lo prendevano in giro perché era omosessuale”.

Orlando Merenda, suicida a 18 anni: "Insultato e deriso perché gay"

Orlando non ha lasciato nessun biglietto, ma sulla sua pagina Instagram, tra i numerosi messaggi di cordoglio, sono piovuti anche insulti e persino un “Morte ai gay“. Gli inquirenti, acquisiti i messaggi, sono andati a parlare con insegnanti, compagni di classe, amici.

Durante l’omelia funebre don Giuseppe Coha ha detto: “Dobbiamo capire dove si è sbagliato e guardarci dentro. Cercare di comprendere perché non si è riusciti a intercettare un malessere che era presente in maniera così forte”.

Ma a far luce su cosa possa essere accaduto, al punto da spingere un ragazzo di 18 anni a togliersi la vita, sarà la procura di Torino. L’indagine è in corso: omofobia e bullismo sono le ipotesi avanzate dall’inchiesta coordinata dalla pm Antonella Barbera.

Leggi anche

 


Ti potrebbe anche interessare

Ultimi articoli