Quotidiano on-line ®

20.4 C
Rome
martedì, Agosto 16, 2022

Ballardini va, Nicola affanna: Torino-Genoa 0-0, il Pagellone

Palo di Zappacosta e poco altro, quarto pareggio consecutivo per Nicola, per i granata è l’ennesima occasione fallita. Ballardini ancora imbattuto. Torino-Genoa 0-0, il Pagellone.

Torino-Genoa 0-0, il Pagellone 2

Torino-Genoa 0-0, il Pagellone

Torino-Genoa 0-0

Sirigu 6.5 bella parata su Czyborra per il resto ci pensa il palo.

Izzo 7 si fa trovare sempre pronto sia sulle palle alte che sulle imbucate degli avversari.

N’Koulou 6.5 sempre sul pezzo una partita attenta e senza sbavature.

Bremer 6 ordinaria amministrazione tipo impiegato catastale in odore di pensione.

Singo 6 Czyborra gli lascia poco spazio e non riesce ad essere incisivo.

Lukic 6 negli inserimenti è positivo nelle rifiniture lasciamo perdere.

Mandragora 5 dal suo piede dovrebbero ripartire le azioni. Dovrebbero.

Rincon 6 atteggiamento guerresco ma sgraziato come un leghista all’Accademia della Crusca.

Alsandi 5 soffre Zappacosta e non indovina manco un cross.

Zaza 5 impegno e grinta ci sono. Tecnicamente sembra un giocatore di calcio gaelico. Farebbe inorridire anche un tifoso scozzese.

Belotti 6.5 anche se non segna è l’anima del Torino. Ci mette grinta e duella con il difensore avversario. Il Torino non può fare a meno di lui.

Beselli dal 71′ 5 serve Belotti due volte e tutti e due le volte male.

Verdi dal 71′ 6 ci mette impegno e poco altro.

Linetty dal 79′ s.v.

Murru dal 79′ s.v.

Nicola 6

Va bene che non prenderle è un passo avanti ma non si può sempre pareggiare. La difesa concede poco al Genoa ma quel poco poteva essere fatale. La manovra d’attacco è praticamente inesistente ed insistere su Zaza è una scommessa che forse non si può permettere.

Torino-Genoa 0-0, il Pagellone 2

Genoa

Perin 6 deve solo gestire gli attacchi confusionari dei Granata. Un paio di uscite per sgranchirsi le gambe.

Masiello 6.5 fa pesare la sua esperienza trovandosi al posto giusto nel momento giusto. Il contrario di Calenda.

Radovanovic 5.5 poco attento su Belotti rischia di fare la classica frittata. Ci pensa Goldaniga a metterci una pezza. Ci aveva abituato bene. Succede.

Criscito s.v. riesce a prendere un giallo.

Zappacosta 7 una spina nel fianco del Torino. Arriva spesso in fondo per mettere cross in mezzo all’aria, come i terzini trucidi quando il calcio era una cosa seria. Colpisce un palo che gli nega il goal.

Strootman 6.5 contrasta ogni avversario passi dalle sue parti. È un giocatore di livello diverso rispetto ai suoi compagni. Ed anche agli avversari.

Rovella 6 ha tecnica, poca esperienza ed un contratto con la Juventus che spegne i suoi ardori.

Zajc 5 giornata no. Non è la prima, probabilmente manco l’unica. Da lui ci si aspetta altro. Altrimenti tanto vale pescare nella serie cadetta e prendere qualche presunta promessa.

Czyborra 6.5 contiene bene Singo e non fa mancare il suo approccio in attacco. Sfiora il goal nel primo tempo costringendo Sirigu ad una difficile parata.

Pandev 5 poco incisivo. Sembrava Destro 10 kg fa.

Destro 6 ci mette impegno gli arrivano pochi rifornimenti. Peccato la sensazione è che avrebbe timbrato. La zona arancione lo aiuterà a mantenere la forma.

Goldaniga 6.5 dal 18′ partita pugnace e di sostanza. Ottimo l’intervento su Belotti.

Shomurodov dal 46′ 6 vivacizza l’attacco genoano. Forse andava impiegato prima.

Pjaca dal 76′ s.v. non pervenuto.

Ballardini 6.5

Il suo Genoa si muove a memoria. I giocatori sanno cosa fare sia nella fase di attacco che quando devono difendersi. Il pomeriggio non proprio brillante di qualche elemento ha impedito la vittoria contro un Torino che era facilmente domabile.

 

[themoneytizer id=”68124-28″]

Enrico Zerbo
Enrico Zerbo
Ligure, ama i gatti, la buona cucina e le belle donne. L'ordine di classifica è a caso. Come molte cose della vita. Antifascista ed incensurato.

Ti potrebbe anche interessare

Seguici sui Social

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img

Ultimi articoli