Quotidiano on-line ®

23.5 C
Rome
giovedì, Luglio 7, 2022

Conte lancia la “rifondazione grillina” ma non si sbilancia

L’ex premier all’assemblea dei gruppi parlamentari lancia la “rifondazione grillina“: “Non sarà un’operazione di marketing”. E annuncia: “Proporrò un nuovo statuto”

M5S, Conte: “Rifonderemo il Movimento”

E alla fine Giuseppe Conte ha parlato, dicendo molto ma senza in realtà scoprire veramente le carte.

L’ex premier è intervenuto all’assemblea dei gruppi parlamentari del M5S, trasmesso in diretta sulla pagina Facebook del Movimento che, alla luce della grande richiesta di  coinvolgimento, ha visto la partecipazione, oltre che di deputati e senatori 5 Stelle, quella di europarlamentari, consiglieri regionali e amministratori locali: tutti collegati per ascoltare le idee dell’ex premier e leader ‘in pectore’ sul M5S che verrà.

Questi i punti principali toccati da Conte nel suo intervento:

Oggi sono qui con voi anche perché dietro sollecitazione di tantissimi di voi, a partire da Beppe Grillo, ho raccolto una sfida che voglio racchiudere qui in un concetto forte ben preciso: rifondare il Movimento 5 Stelle”. Non sarà una operazione di restyling, né di marketing politico; (…)  la rigenerazione avverrà senza negare i valori del passato che vi hanno portati sin qui.

Proporrò nuovo statuto che non rinneghi i punti di forza di una organizzazione “leggera”, ma che allo stesso tempo definisca un chiaro assetto interno con una chiara ripartizione dei ruoli, una struttura che ci aiuti a definire con chiarezza la linea politica. Il nuovo Movimento 5 Stelle si doterà, inoltre, di un centro di formazione permanente e avrà chiara la necessità di favorire il dialogo con la società civile.

In passato il Movimento ha fatto ricorso a a espressioni giudicate spesso aggressive, ma ogni fase ha la sua storia e ora serve un nuovo linguaggio. La politica non deve lasciarsi accecare dalla polemica, deve cercare profondità di pensiero e riconoscere anche la bontà delle idee altrui.

Rifondazione grillina Grillo deus ex machina, Conte salva tutti

Il progetto di Giuseppe Conte

Dopo la pausa pasquale avvierò una serie di incontri per raccogliere i vostri suggerimenti. Voglio ascoltare le vostre proposte per poi condividere con voi il progetto finale, che avrà come punto fermo la democrazia digitale con gli iscritti chiamati a esprimersi sui passaggi politici più rilevanti. La democrazia diretta va promossa, continuamente perseguita e realizzata. Le nostre scelte continueranno a essere prese attraverso una piattaforma di voto.

La democrazia rappresentativa, per quanto in crisi, non appare eliminabile: va anzi rafforzata. La democrazia digitale è frutto di una tecnologia, che non è neutra. Serve massima trasparenza e massima chiarezza sul processo dei dati, sottolinea l’ex premier. La regola dell’uno vale uno è il fondamento della democrazia, tutti devono poter contribuire alla vita democratica del Paese ma quando si tratta di assumere funzioni istituzionali di responsabilità, occorrono persone oneste, capaci e con specifiche competenze.

Il nuovo M5S dovrà essere accogliente, ma intransigente. Chiedo di lanciare il cuore avanti, di non cedere all’istinto di sopravvivenza, di non pensare di perdere la propria piccola sfera di influenza. Proporrò una Carta dei principi e dei valori affinché chi vorrà aderire al Movimento non abbia dubbi sulla chiara identità del progetto politico, oltre a una rivisitazione delle 5 Stelle, quelle nate dalla Carta di Firenze del 2009.

Dpcm Natale e Capodanno: Si può fare\ Non si può fare

I valori del M5S

Il Movimento 5 Stelle ha riportato in auge i valori morali e l’onestà in politica. Il M5S ha scritto alcune delle pagine più importanti della recente storia politica italiana. Volgendo lo sguardo indietro potete essere orgogliosi. Alcuni errori commessi, alcune ingenuità, non valgono a oscurare le tante battaglie. La vostra forza d’urto è stata così potente che sta contaminando anche altre forze politiche.

Basta correnti interne

Le correnti interne finiscono per cristallizzare posizioni di potere. Dobbiamo evitare di cadere nei limiti della forma partito tradizionale. Non abbiamo bisogno di associazioni varie, il nostro impegno politico viviamolo appieno nel Movimento.

 

[themoneytizer id=”68124-28″]

Ti potrebbe anche interessare

Seguici sui Social

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img

Ultimi articoli