Romaeuropa Festival 2020, Contatto: il programma definitivo

Dal 18 settembre al 15 novembre è confermata la nuova edizione del Romaeuropa Festival 2020.

La manifestazione, che comprende il meglio delle realizzazioni contemporanee di danza, teatro, musica, arti visive, performance art, e spettacoli dedicati anche ai più piccoli, è giunta alla sua XXXV edizione.

Romaeuropa Festival: il programma

Contatto, un gesto per il presente è il nome di questa edizione del Romaeuropa Festival 2020 che vedrà lo svolgimento delle rappresentazioni in spazi aperti e chiusi. La vera novità di quest’anno è l’introduzione degli eventi in streaming che si susseguiranno durante tutta la durata del Festival.

Verranno trasmessi online 40 eventi di spettacoli, incontri con gli artisti, percorsi di formazione, e interviste al pubblico. Novità anche il programma di podcast curato da alcuni esponenti dell’indie italiano.

In modalità streaming si svolgerà tutta l’opera teatrale di Shakespeare con Table Top Shakespeare: Quarantine Edition of the Complete Works degli inglesi Forced Enterteinment. Le performance dureranno circa 60 minuti e si svilupperanno intorno ad un tavolo lungo un metro dove saranno disposti oggetti di uso quotidiano, righelli, spugne e bottiglie.

62 eventi suddivisi in 141 giornate si svolgeranno in vari luoghi della Capitale: Auditorium Parco della Musica, Teatro Argentina, Teatro India, Mattatoio, MAXXI – Museo Nazionale delle Arti del XXI secolo; e ancora Teatro Vascello, Teatro Quarticciolo, e Villa Medici – Accademia di Francia.

Nonostante le restrizioni imposte dal Coronavirus, il Romaeuropa Festival 2020 ha garantito la presenza di artisti di fama internazionale, già presenti nelle scorse edizioni. Ad essi si affiancheranno artisti italiani e una buona parte di artisti che presenteranno per la prima volta.

Romaeuropa Festival 2020, Contatto: il programma definitivo
Forced Enterteinment photo by Hugo Glendinning

Programma di settembre

In anteprima il 15 settembre verrà trasmesso online Dialoge 09 – MAXXI (movie) di Sasha Waltz, coreografa tedesca.

Il film, girato circa 10 anni fa, si sviluppa attraverso la performance di ballerini e musicisti che creano una vera e propria mostra all’interno degli spazi del MAXXI unendo in modo armonico danza, architettura e arte contemporanea.

Sarà proprio Sasha Waltz ad inaugurare la prima serata del Romaeuropa Festival 2020 il 18 settembre presso la Cavea dell’Auditorium Parco della Musica, con una novità realizzata appositamente per questa edizione del Festival: Terra Sacra.

Questa esibizione vuole confrontarsi in maniera artistica con le misure di sicurezza che si stanno adottando per fermare la pandemia. Richiamando i suoi celebri Dialoge, l’improvvisazione creerà un dialogo tra corpo, spazio e presente.

Per tutto il mese di settembre si alterneranno spettacoli di musica, teatro, danza e letture che vedranno la partecipazione di numerosi protagonisti.

Tra i musicisti che parteciperanno troviamo la Compagnia Anagoor, Vasco Brondi, Wim Mertens, Bryce Dessner con Katia e Marielle Labèque.

Anche quest’anno l’Auditorium Parco della Musica ospiterà l’artista e musicista tedesco Robert Henke che con i suoi 5 Commodore CBM 8032 unirà musica e arti visive. La musica genererà fascino visivo fatto di errori, bassa risoluzione, clip sparsi e bip.

Villa Medici – Accademia di Francia ospiterà il ciclo di letture Dialoghi sulla paura che vedrà la partecipazione di Sandro Veronesi, Edoardo Albinati, Melania Mazzucco, Michela Murgia, e Alessandro Piperno.

Gli spettacoli di teatro saranno messi in scena dagli italiani Gruppo OHT, Ascanio Celestini con Tonino Battista, e dal giovane regista palestinese Bashar Murkus che proporrà due spettacoli ponendo l’accento sulla violenza umana e sulla società del consumo.

Lo spettacolo di danza della coreografa Kat Válastur concluderà gli spettacoli del mese.

Romaeuropa Festival 2020, Contatto: il programma definitivo
BasharMurkus_THE MUSEUM 03 Photo by Khulood Basel

Programma di ottobre

Oltre agli spettacoli di teatro, danza, e musica il mese di ottobre vedrà in programma la terza edizione di Digitalive, sezione dedicata al digitale e alle performance; a cui si aggiunge la sezione Anni Luce, dedicata a giovani artisti teatrali italiani.

Da venerdì 2 a domenica 4 verranno presentati gli spettacoli di Digitalive. Qui musica elettronica, performance e installazioni video si fonderanno per creare nuove visioni d’arte.

Tra gli artisti presenti: gli studenti del RUFA – Rome University of Fine Arts che presenteranno The post-futurist cave, la band sperimentale Salò con Live un’esibizione ricca di scenari psichedelici e costumi barocchi. E ancora gli Quayola con Transient – Impermanent Painting un’installazione immersiva di audio-video.

Da martedì 6 a domenica 11 sarà in programma la sezione Anni Luce con spettacoli teatrali e un format chiamato Situazione Drammatica dedicato alla drammaturgia contemporanea.

Sarà Caroline Baglioni, attraverso la lettura della sua opera Il Lampadario, ad aprire questa sezione del Romaeuropa Festival 2020. Seguiranno poi gli spettacoli di altri registi e attori tra cui Francesco Alberici, Fabio Pisano, e il collettivo Secteur in.Verso con Ça ne résonne pas /Ça résonne trop che concluderà gli eventi.

Programma di novembre

Continueranno gli spettacoli di danza, musica, e teatro, con una particolare attenzione per le famiglie. Tra gli artisti sulla scena: la coreografa e danzatrice Simona Bertozzi, il batterista e compositore elettroacustico Andrea Belfi, e la compagnia teatrale Muta Imago.

Domenica 15 novembre presso il Teatro Vascello si concluderà questa edizione del REf con lo spettacolo teatrale di Fabiana Iacozzilli, Una cosa enorme. La regista-drammaturga vuole far riflettere sul tema della maternità, e su come la società considera quasi come una censura il desiderio di non voler diventare madri.

Romaeuropa Festival 2020, Contatto: il programma definitivo
Simona Bertozzi

Festival per tutti: kids + family

Durante i weekend di novembre, gli spazi messi a disposizione dal Mattatoio ospiteranno i bambini e le loro famiglie che potranno partecipare a cinque spettacoli a loro dedicati.

Inaugurazione degli eventi sabato 7 con la Compagnia Girovago & Rondella che porterà in scena Manoviva, uno spettacolo adatto anche ai bambini di 3 anni. Gli spazi del Mattatoio ospiteranno oggetti realizzati a mano, burattini, marionette, e le dita della mano prenderanno forma diventando divertenti personaggi.

Sempre nella stessa giornata sarà possibile assistere ad una rappresentazione originale di Biancaneve del Teatro del Carretto e Gretel, Bakéké della Compagnia Quattrox4.

Nello spettacolo teatrale Biancaneve convivono attori, burattini, stoffe e maschere che rendono questa performance un vero capolavoro entusiasmando, già da 37 anni, il pubblico di tutte le età. Gretel, Bakéké porterà sulla scena due spettacoli di circo contemporaneo dove gli oggetti si fonderanno e dialogheranno con gli artisti.

Il weekend di sabato 14 e domenica 15 vedrà la messa in scena di otto racconti tratti dall’audiolibro Le avventure di Augusta Snorifass della scrittrice Chiara Carminati. I piccoli spettatori scopriranno il mondo della protagonista attraverso le parole dell’attore Daniele Fior accompagnate dalla musica di un pianoforte.

Alice nel paese delle meraviglie della Compagnia TeatroViola concluderà gli eventi dedicati alle famiglie. La fiaba verrà riproposta in un contesto vintage avvolta dalle note di una musica elettronica che renderà l’atmosfera unica e nuova.

Romaeuropa Festival 2020, Contatto: il programma definitivo
Kids, TeatroViola

Roma Europa Festival 2020, biglietti singoli e Formula Passpartout

Sarà possibile acquistare i biglietti singolarmente per ogni spettacolo, oppure realizzare un abbonamento su misura grazie alla Formula Passpartout. Attraverso i pacchetti coin, potrai quindi crearti un pass con tutti gli spettacoli che ti interessano a tariffe vantaggiose.

Sarà possibile acquistare pacchetti da un minimo di 10 coin, corrispondente a € 60, ad un massimo di 40 coin, del valore di € 240. Di fianco ad ogni evento troverai sia il costo del singolo evento, sia il valore in coin da aggiungere al tuo pass.

Dalla Formula Passpartout sono escluse le rappresentazioni riservate alle famiglie.

Sarà possibile acquistare i biglietti tramite il sito Romaeuropa.net, box office Opificio e call center Romaeuropa, e presso i rivenditori autorizzati Vivaticket e TicketOne.

Coronavirus: procedure per partecipare in sicurezza

Gli spazi sono stati riorganizzati grazie anche alla collaborazione degli artisti garantendo una partecipazione in totale sicurezza. È stato necessario ridurre il numero delle presenze per ogni evento permettendo una riduzione del costo dei biglietti per tutti gli spettacoli.

Le regole da rispettare sono quelle in vigore, ovvero indossare la mascherina e mantenere la distanza di almeno un metro. All’ingresso di ogni location verrà misurata la temperatura che non dovrà essere superiore a 37,5 gradi.

La fruizione degli eventi avverrà soltanto attraverso posti a sedere numerati e nominativi, pertanto non sarà possibile cambiare il posto assegnato anche se fossero a disposizione altri posti vuoti.

Nel caso fosse necessario annullare gli eventi a causa di eventuali impostazioni da parte delle autorità competenti relativi all’emergenza Coronavirus. I biglietti potranno essere rimborsati entro 15 giorni dalla data dell’evento.

 

Per maggiori informazioni su tutti gli eventi in programma visita il sito del Romaeuropa Festival

 

 

, , ,
Elena Bruno

About Elena Bruno

Laureata in Scienze dei Beni Culturali, esperta di Storia dell'Arte e didattica museale. Appassionata di libri.
View all posts by Elena Bruno →