26 C
Rome
martedì 12 Ottobre 2021
NewsEzio Bosso non ce l'ha fatta. Addio maestro

Ezio Bosso non ce l’ha fatta. Addio maestro

Ezio Bosso è morto. Il musicista torinese 48enne, dal 2011 combatteva contro una malattia degenerativa che lo aveva costretto a ritirarsi dalle scene nel 2019.

Pianista e direttore d’orchestra, Bosso ha tenuto concerti in tutto il mondo, ha ricoperto il ruolo di direttore stabile del The London Strings, ha vinto due David di Donatello per le colonne sonore di Io non ho Paura e Il ragazzo invisibile, entrambi film di Gabriele Salvatores.

In una delle sue ultime apparizioni, a Bari, aveva detto: “Se mi volete bene, smettete di chiedermi di mettermi al pianoforte e suonare. Non sapete la sofferenza che mi provoca questo, perché non posso, ho due dita che non rispondono più bene e non posso dare alla musica abbastanza. E quando saprò di non riuscire più a gestire un’orchestra, smetterò anche di dirigere“.

Il 13 maggio, appena un giorno prima di andarsene, Ezio Bosso si era raccontato a Fausto Pellegrini, in una diretta su Rainews 24.

Il suo pensiero era rivolto alla fase che stiamo vivendo e alla sua preoccupazione per la musica, catena debole per la politica in quest’emergenza.  “A far ripartire la musica non ci vuole molto. Ma è necessario un progetto che parta dalla consapevolezza che stiamo parlando di un bisogno primario dell’uomo”. 

[wp_ad_camp_2]

 

Ezio Bosso, una delle ultime interviste

 

L’orchestra è una società ideale’

 

Ezio Bosso. ospite d’eccezione a una conferenza sul patrimonio culturale, parla di Europa e musica spiegando come quest’ultima sia ben più di un linguaggio. Alla fine arriva la standing ovation 

Un grande musicista non è chi suona più forte ma chi ascolta più l’altro

 

[wp_ad_camp_5]


Ti potrebbe anche interessare

Ultimi articoli