21.6 C
Rome
giovedì 19 Maggio 2022
PolisLe guerre contemporanee non hanno mai risolto i problemi che affrontavano

Le guerre contemporanee non hanno mai risolto i problemi che affrontavano

Dalla ex Jugoslavia all’Afghanistan, le guerre contemporanee hanno solo massacrato migliaia di civili senza risolvere nessuno dei problemi per le quali erano state intraprese.

Di Roberto Musacchio.

Le guerre contemporanee non hanno mai risolto i problemi

L’età fa si che hai vissuto tante cose e puoi provare a ragionarci sopra.

L’argomento che non si può stare a guardare mentre c’è qualcuno che fa brutte cose è stato usato da più di 30 anni, da quando con l”89 è finito il vecchio ordine. Ricordo bene persone degnissime che lo usarono per la Jugoslavia. Ha risolto?

Consideriamo risolto con lo scioglimento di un Paese, tantissimi morti e nuovi nazionalismi? A me non pare sia così. E per altro sono rimasti i vulnus dei “diritti differenziali”: per il Kosovo si fa la guerra per palestinesi, curdi ecc si tace per connivenze.

Poi c’è l’Afghanistan che è la falsificazione, per dirla con Popper, più evidente. Talebani “eroi” aiutati con le armi contro il comunismo. Poi mostri da spianare con la guerra. Poi la riconsegna loro del potere. E si potrebbe parlare di tanti altri esempi, in Africa in particolare.

È nato ufficialmente l'Emirato Islamico in Afghanistan

La verità è che la guerra ha massacrato soprattutto chi vive dove la si fa. Senza risolvere.

L’argomento ognuno è libero di allearsi con chi vuole: ma veramente il nuovo ordine mondiale può funzionare con le organizzazioni economiche capitalistiche e poi le alleanze militari fai da te? Questo non è ordine ma giungla.

L’argomento intanto si fa la guerra poi si vede: pura follia quando si parla esplicitamente di guerra mondiale.

Si può fare altro? Certo, si deve. Ci sono state missioni ONU giuste come in Libano. Gli accordi di Minsk erano frutto di azione diplomatica. Purtroppo in 30 anni di “giustizia fai da te” si sono depotenziate le strutture e le pratiche di governo globale. C’è l’Onu, c’è l’Osce.

Ucraina, l'escalation nel Donbass: il mondo scherza col fuoco

La UE se fosse autonoma dalla NATO ed embrione di una democrazia intercontinentale peserebbe molto di più che in questo delirio atlantista. Lo capisce la Cina non Bruxelles che pensa di fare il bene contribuendo ad aumentare il volume di fuoco.

Con l’età si impara. E se no si finisce male.

Cartoline da Salò: un anno marchiato dalle stimmate della pandemia

 

Leggi anche


Ti potrebbe anche interessare

Ultimi articoli