Quotidiano on-line ®

25.3 C
Rome
lunedì, Luglio 4, 2022

Orsini denuncia il Corriere della Sera per l’articolo sui “putiniani”

Il professore di Sociologia del Terrorismo internazionale Orsini denuncia il Corriere: la querela alla testata e al direttore Luciano Fontana per la foto, l’articolo e l’elenco sui presunti “filoputiniani”.

Alessandro Orsini denuncia il Corriere della Sera

L’aveva preannunciata con un post pubblicato sui suoi canali social, poi è arrivata la  conferma  attraverso un trafiletto pubblicato sul Fatto Quotidiano: Orsini passa alle vie legali nei confronti del Corriere della Sera per la fotografia inserita in un elenco di “influencer e opinionisti” putiniani, o che fanno da megafono alla propaganda di Vladimir Putin.

Ma oltre alla questione dell’immagine, il professore di Sociologia del Terrorismo internazionale ha contestato quella che sembra essere una lista di proscrizione all’interno dell’articolo a doppia firma – Fiorella Sarzanini e Monica Guerzoni – e anche le allusioni in merito alle indagini del Copasir nei suoi confronti.

«Chiunque legga il contenuto di questo articolo si rende conto immediatamente che la mia foto è stata inserita a caso, immotivatamente, senza alcun senso. Il Copasir ha indagato su di me e non ha trovato assolutamente niente. Lei stesso, nell’articolo in questione, cita le indagini del Copasir senza indicare nemmeno una parola del Copasir contro di me. Sono una persona pulitissima […] Caro Luciano Fontana, so che il suo desiderio è di vedermi dietro le sbarre, ma sarà frustrato. Nessuno mi arresterà ed io continuerò a parlare contro le politiche inumane del governo Draghi in Ucraina volte a sirianizzare quella guerra dietro richiesta della Casa Bianca».

Orsini all'attacco del governo Draghi: "Fa una vergognosa operazione di manipolazione dell'opinione pubblica"

Si tratta di accuse pesanti che arrivano in risposta a un articolo in cui lo stesso Orsini viene descritto come «docente licenziato dall’Università Luiss dopo il clamore suscitato dalle sue apparizioni televisive». In realtà, il professore ha mantenuto la sua carica di “professore associato” nel dipartimento di Scienze Politiche dell’Ateneo romano, ma non gli è stato rinnovato il contratto come direttore dell’Osservatorio da lui stesso creato nella Luiss.

Orsini, dunque, definisce il direttore de Il Corriere della Sera come un “manipolatore”.

Copasir e Corriere rilanciano la caccia ai putiniani d'Italia. Siamo al grottesco e al tragico assieme

Leggi anche

 

Ti potrebbe anche interessare

Seguici sui Social

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img

Ultimi articoli